Venerdì, 19 Luglio 2024
Politica

E' "afa" anche in Consiglio comunale, Trischitta polemico con l'opposizione: "Partiti differenti che fanno inciuci"

In conferenza stampa il capogruppo di maggioranza attacca Pd, Fratelli d'Italia e Lega che replicano ricordando il passato e il presente dell'ex esponente di An

Nel clima afoso di luglio in Consiglio comunale spinge aria più "calda" il capogruppo di maggioranza Pippo Trischitta. L'ex esponente di Alleanza nazionale attacca i partiti di opposizione: Pd, Fratelli d'Italia e Lega per accordi che nulla hanno a che vedere con la loro natura politica. Oggi Trischitta ha tenuto una conferenza stampa: "Il mio non è un discorso personale contro questo o quel consigliere, io accuso questi inciuci al Comune tra partiti che a livello nazionale portano avanti un altro tipo di politica: Fratelli d'Italia è un partito di Destra e allora come mai chiude accordi su delibere con il Pd? E che dire della Lega che alle ultime elezioni con il deputato Germanà è a favore del sindaco Basile per poi "tradire" quanto annunciato mesi dopo; tutto qui, voglio soltanto dire delle cose che devono essere note ai cittadini e agli elettori". 

A stretto giro di posta le repliche. In testa Fratelli d'Italia con i consiglieri Gioveni, Carbone e Currò: "Il buon Trischitta parla di presunti inciuci fra gruppi politici eterogenei all’interno dell’Aula dimenticando od omettendo di dire (tentando di confondere maldestramente la cittadinanza) che quella di Messina è forse l’unica città d'Italia in cui a vincere le elezioni è stato un sindaco che non è espressione né del centrodestra, né del centrosinistra, fatto questo che ha determinato in seno al Consiglio Comunale, al netto degli ultimi abbandoni da parte di qualche componente della maggioranza, la nascita certamente anomala di forze di opposizione eterogenee che pur mantenendo la propria identità di partito, si sono ritrovate spesso a fronteggiare politicamente insieme, su temi in cui si è avuta una visione condivisa, l’azione amministrativa della Giunta Basile. Fa invece specie che certe dichiarazioni su presunte incoerenze provengano da un soggetto politico che dopo essere stato sonoramente bocciato dai Messinesi durante le elezioni amministrative del 2018 quando si propose come candidato sindaco della città, iniziò un’autentica crociata politica contro quello che adesso risulta essere il suo leader, l’on. Cateno De Luca, descrivendolo (vedasi articoli di stampa del 29 novembre 2017) come “colui il quale non ha mai fatto niente per Messina nemmeno da deputato” (giusto per riportare uno dei suoi attacchi più “dolci” sferrati al suo attuale leader), salvo poi essere stato improvvisamente folgorato e bagnato dalle acque del Nisi al punto di candidarsi nelle sue liste!". 


Amalia Centofanti di Prima l'Italia Lega: "Da quale pulpito viene la predica? Ci sarebbe da chiedersi se è la stessa persona che negli anni ha militato in diversi partiti, non incidendo minimamente sulla storia politica della città e facendosi notare solo per i suoi attacchi scomposti e schizofrenici che non hanno risparmiato nessuno, anche lo stesso Cateno De Luca.  Parla di coerenza proprio lui che è capace di sostenere (a chiacchiere) il progetto politico Basile - De Luca  e allo stesso tempo di contrastare punti cardine del programma elettorale come nell'ultima commissione consiliare del 17 luglio sul decentramento amministrativo. 
Per non parlare del suo memorabile intervento in commissione quando accusò la Presidente della Messina servizi, appartenente alla sua compagine politica, sol perché non si è provveduto alla scerbatura sotto casa sua! È altresì indispensabile ricordare al caro collega Trischitta che l'unico vero miracolato politico è lui stesso e tale miracolo è solo frutto  del 5,39% raccolto dalla lista Prima L'Italia, espressione del suo acerrimo nemico, il senatore Nino Germana' che attraverso la conquista del premio di maggioranza gli ha consentito di essere ripescato in consiglio comunale visto che i suoi appena 522 voti, dopo anni ed anni di " impegno politico ", non gli aveva consentito di essere eletto". 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' "afa" anche in Consiglio comunale, Trischitta polemico con l'opposizione: "Partiti differenti che fanno inciuci"
MessinaToday è in caricamento