rotate-mobile
Martedì, 5 Marzo 2024
Politica

Quartieri, l'aumento dei compensi non ha una data

L'ok all'emendamento in Finanziaria dovrà passare al vaglio degli uffici comunali e del Consiglio di Palazzo Zanca che deve ancora valutare il previsionale 2024

Non c'è ancora una data sull'aumento dell'indennità per i presidenti dei sei Quartieri e dei gettoni di presenza per i 54 consiglieri circoscrizionali. Gli uffici comunali del dipartimento Affari generali hanno completato le liquidazioni dei gettoni di presenza per le partecipazioni alle sedute di dicembre 2023 ma sui compensi del 2024 almeno per i consiglieri sarà il Consiglio comunale a dover approvare il trasferimento dei fondi di un bilancio 2024 ancora da votare. L'innalzamento dei gettoni non sarà retroattivo per gli eletti 2022. 

I presidenti delle circoscrizioni potranno prendere fino al 60% dell'indennità degli assessori e dunque circa 5000 lire lordi al mese. I consiglieri, invece, avranno un compenso pari alla metà del presidente e dunque intorno ai 2500 euro lordi al mese se raggiungeranno il tetto massimo delle sedute. 

Il via libera ai compensi anche nei Quartieri è arrivato con l'approvazione di un emendamento alla finanziaria regionale proposto dalla Democrazia cristiana su iniziativa del consigliere comunale Giovanni Caruso, recentemente transitato nella compagine dell'ex governatore Totò Cuffaro dopo essere stato eletto alle comunali 2022 con il centrosinistra a sostegno del candidato sindaco Franco De Domenico. 

Aumento compensi Quartieri, parla il consigliere Caruso

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quartieri, l'aumento dei compensi non ha una data

MessinaToday è in caricamento