Sport

"Bonanno" impraticabile e mancanza di alternative: i dirigenti abbandonano la PGS Luce

Il dietrofront del gruppo guidato da Pietro Cannistrà che accende i riflettori sulla mancanza di impianti sportivi

Si fa improvvisamente cupo il futuro della Pgs Luce che nelle ultime ore ha incassato l'addio del gruppo dirigenziale guidato da Pietro Cannistrà. Ma alla base del dietrofront non ci sono divergenze tecniche o economiche, ma le condizioni di degrado degli impianti sportivi cittadini. Il "Bonanno" dell'Annunziata, che ospiterà allenamenti e gare della società peloritana, è al momento inutilizzabile e non sembra esserci un'alternativa valida.

A denunciarlo è proprio il gruppo dirigenziale dimissionario. "Il campo 'Bonanno', designato per l'attività, ad oggi risulta in totale stato di incuria e abbandono e necessita d'interventi di una certa rilevanza (terreno da gioco, autoclave, caldaia, riflettori, sgombero ingombranti, pulizia generale) e che a pochissimi giorni dallo start agonistico non è stato possibile non solo svolgere, ma perfino quantificare. Una situazione a dir poco paradossale che ha tramortito il nostro entusiasmo iniziale. Si coglie l'occasione anche per ringraziare l'operato sin qui svolto con grande abnegazione e spirito di sacrificio, nonostante le difficoltà, il mister Filippo Romeo e il diesse Luca Belfiore, ai quali auguriamo le migliori fortune calcistiche. Ringraziamo, infine, la Pgs Luce Messina, ed in particolare il presidente Fabrizio Caratozzolo, oltre che i suoi più stretti collaboratori, per l'opportunità concessa ed il sostegno costantemente prestato".

Sulla vicenda arriva la replica della Pgs Luce Messina. “Abbiamo appreso con dispiacere del disimpegno gestionale del gruppo dirigenziale Cannistrà-Bottari – dichiara il presidente biancazzurro Fabrizio Caratozzolo – prendiamo atto della loro decisione, dettata da motivi logistico-organizzativi, con il naturale rammarico di non poter proseguire nel progetto sportivo. Vista la situazione che si è venuta, così, a creare, si andrà, con tutta probabilità, verso la chiusura del settore, motivata anche dalla volontà di concentrarci sul calcio a 5, che prevede
la partecipazione della Pgs Luce Messina ai campionati nazionali di serie B e Under 19”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Bonanno" impraticabile e mancanza di alternative: i dirigenti abbandonano la PGS Luce

MessinaToday è in caricamento