Calcio

Eccellenza: il Milazzo agguanta in extremis il Paternò con la punizione di Gatto  

La squadra allenata da Antonio Venuto è riuscita a pareggiare (1-1) in pieno recupero grazie ad una punizione, deviata dalla barriera

Il rimaneggiato Milazzo si è assicurato un prezioso pareggio (1-1) contro il forte Paternò. Il “Marco Salmeri” offre uno splendido colpo d’occhio, soprattutto in una gradinata quasi piena con i supporters rossoblù scatenati. E’ tornato agibile il settore ospiti con la presenza di qualche decina di tifosi giunti da Paternò. Gli etnei sbloccano subito il punteggio con Micoli, che svetta di testa in area sugli sviluppi di un corner e insacca la sfera. La squadra di casa reagisce immediatamente: La Spada parte sulla sinistra, non trova compagni a sostegno e decide di tentare la sortita personale, accentrandosi e calciando da una decina di metri di distanza dalla porta di Romano, che respinge con un grande intervento a mano aperta. Il Paternò fa valere il maggior tasso tecnico dei suoi elementi, creando i presupposti per rimpinguare il vantaggio. Al 20’ Quartarone anticipa Belluso in uscita, il pallone perviene a Micoli, che conclude dal limite a botta sicura, Tosolini alza in corner nei pressi dell’area piccola. Quattro minuti dopo, repentino slalom di Belluso, che semina due avversari e serve Micoli, un provvidenziale intervento di Leo evita guai peggiori. L’ultimo squillo del primo tempo è mamertino, La Spada dalla sinistra mette in mezzo, Dama non riesce a trovare la deviazione risolutiva.

La ripresa si apre con un destro di Gatto dalla distanza, che sibila la traversa. Poi più nulla per oltre mezz’ora. Il Milazzo prova qualche affondo senza particolare convinzione, gli avversari controllano e gestiscono agevolmente la favorevole situazione. Al 35’ gli uomini di mister Raciti vanno vicini al raddoppio, percussione di Greco e battuta da posizione vantaggiosa, Quartarone in tuffo disinnesca la minaccia. Nel recupero, tiro a lato del neo entrato Baldeh. Il match sembra ormai finito e, invece, i locali guadagnano una punizione dai 20 metri, lo specialista Gatto si incarica della battuta e, aiutato involontariamente dalla barriera, realizza la rete del pareggio. Subito dopo il gol, l’arbitro espelle Maimone per proteste.

Milazzo-Paternò 1-1
Marcatori: 2’ Micoli; 51’ st Gatto.
Milazzo: Quartarone, Leo, Tosolini, Trimboli, Dama (44’ st Insana), Gatto, Gazzè, Bucolo (22’ st Spaticchia), Agolli, La Spada, Errante (16’ st Di Natale). A disp.: Caruso, Matinella, Rizzo, Munafò, Gitto, Accordino. All. Venuto.
Paternò: Romano, Napoli, Godino, Floro Valenca, Mollica, Intzidis, Maimone, Greco, Micoli, Belluso (48’ st Baldeh), Asero (22’ st Sangare). A disp.: Coriolano, De Clò, Tourè, Distefano, Messina, Lo Monaco. All. Raciti
Arbitro: Arena di Palermo (Fardella e Marino di Palermo).
Note: espulso al 52’ st Maimone per proteste. Ammoniti: Gatto, Leo, Mollica, Dama, La Spada, Agolli e Floro Valenca.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccellenza: il Milazzo agguanta in extremis il Paternò con la punizione di Gatto  
MessinaToday è in caricamento