rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Sport

Presentato a Palazzo Zanca il Campionato del Mondo di tiro a volo "Elica"

La conferenza stampa si è tenuta nel Salone delle Bandiere, alla presenza del sindaco Federico Basile del vicesindaco e assessore allo Sport Francesco Gallo

Si è alzato ufficialmente il sipario sul Campionato del Mondo di Tiro a Volo, specialità “Elica”, in programma al TAV Castanea di Messina. Il prestigioso evento iridato, di scena fino a domenica 11 settembre con un ricco e variegato menu di gare, è stato presentato nel Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca, alla presenza del sindaco di Messina Federico Basile, del vicesindaco e assessore allo Sport Francesco Gallo e di illustri rappresentanti delle istituzioni sportive internazionali, nazionali e regionali. Per Mino Passalacqua, atleta e facente parte del comitato organizzatore “è un privilegio e una soddisfazione unica ospitare un campionato del mondo che rappresenta il massimo per una società sportiva e di questo ne siamo orgogliosi. Dietro ci sono tanto lavoro e enormi sacrifici. Cinque anni fa abbiamo rilevato la struttura investendo molto. Prima eravamo tiratori soltanto per passione, adesso ospitiamo questo straordinario evento. Ringrazio il Comune e i tecnici con cui abbiamo collaborato. Complessivamente aspettiamo al Tav Castanea circa 300 atleti. La specialità elica rispetto al piattello, che si vede in tv alle Olimpiadi, ha tante variabili ed è una disciplina davvero interessante”.

Insieme a Mino, è chiamato a difendere anche i colori dell’Italia il fratello Antonio Passalacqua: “La maglia azzurra è una responsabilità in più. Per noi era già un sogno aver ospitato l’Europeo, ora è incredibile aver ottenuto il Mondiale in così poco tempo. Ringrazio la mia famiglia, il Comune, la signora Margherita Milazzo e le Federazioni. Sarà una manifestazione incredibile, bellissima, servirà il sostegno di tutti. Sotto l’aspetto tecnico tantissimi tiratori italiani potranno dire la loro. Argentini, americani, egiziani, però, sono molto competitivi. Impossibile, dunque prevedere il vincitore”. Non è mancato all’appuntamento il sindaco Basile, che ha voluto rivolgere un plauso agli organizzatori: “Eventi di questo tipo sono importanti per la città. Ringrazio la famiglia Passalacqua, che è molto professionale. È una vetrina mondiale e speriamo di averne delle altre. Tali manifestazioni mettono in risalto anche l’attenzione che Messina vuole avere per lo sport. La gente deve avvicinarsi a discipline differenti dal calcio. Personalmente sarò presente al campo per seguire dal vivo la competizione”. Al fianco del Primo cittadino il vicesindaco e assessore allo sport Francesco Gallo: “Dalla famiglia Passalacqua ci arriva un grande esempio. Fanno sport di altissimo livello e sono un modello per tutte le società messinesi con il loro spirito di sacrificio, senza mai rivendicazioni o atteggiamenti polemici A Messina ci sono realtà che devono essere seguite con più attenzione e valorizzate. Per noi loro sono già campioni del mondo. L’Amministrazione Comunale sarà presente a questo appuntamento”.

Al tavolo, inoltre, il consigliere Fitav nazionale Adriano Avveduto: “Porto i saluti della Federazione e del presidente che sarà con noi domenica per la cerimonia di chiusura e le premiazioni. Ringrazio, poi, l’Amministrazione. A Messina era già stato assegnato il Campionato Europeo, in Sicilia abbiamo avuto anche Europeo e Mondiale a Mazara del Vallo. La Federazione internazionale, evidentemente, riconosce le nostre capacità. Occorre la collaborazione delle Istituzioni ed a loro mi rivolgo: serve un sostegno per migliorare ancora le strutture. Qui c’è un calore unico al mondo, speriamo di ospitare al meglio tutti coloro i quali giungeranno dall’estero”. Presente pure il responsabile nazionale Fitasc, Alessandro Nicotra: “La Federazione Internazionale è stata qui nel 2019 e ha deciso di assegnare un Campionato del Mondo al Tav Castanea come riconoscimento per la famiglia Passalacqua. È un’opportunità per Messina, la Sicilia è sempre molto accogliente. Sono rappresentati tutti e cinque continenti, sparerà un ministro egiziano ed è presente un principe saudita. Siamo contenti di essere qui ed orgogliosi di far parte di quest’avventura. Su una Nazionale di venti atleti mi preme sottolineare che cinque sono messinesi”.

Queste le parole del delegato regionale Michele Sollami: “L’affetto che mi lega alla famiglia Passalacqua dura da tantissimi anni. Come delegazione non abbiamo autonomia economica ma dal punto di vista logistico-organizzativo siamo sempre disponibili. Rivolgo un in bocca al lupo a tutti. Organizzare e sparare contemporaneamente non è semplice, in pedana serve grande concentrazione. Sarà una bellissima gara, questo sport merita tanto”. Erano presenti alla conferenza anche Sergio Passalacqua, altro peloritano convocato in azzurro e il fiduciario del delegato CONI Messina e delegato provinciale del CIP Francesco Giorgio. Nel programma agonistico si susseguiranno: “Coppa Città di Messina” e “Coppa Trinacria” (15 eliche). Giovedì 8 e venerdì 9 avrà luogo il “Grand Prix Italia” (20 eliche). Il clou è atteso per sabato 10 e domenica 11 settembre con il Campionato del Mondo sulle 30 eliche ed il “Match delle Nazioni”. Oltre 300 i tiratori impegnati, quasi la metà dei quali stranieri, numeri che fotografano al meglio lo spessore della kermesse iridata. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presentato a Palazzo Zanca il Campionato del Mondo di tiro a volo "Elica"

MessinaToday è in caricamento