rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Volley

Letojanni inarrestabile, Siracusa al tappeto 3-1

Non sbaglia un colpo il volley Letojanni che riesce ad avere la meglio anche su Siracusa

La Savam Costruzioni Volley prosegue la marcia vittoriosa e mantiene la testa della classifica del girone M del campionato maschile di Serie B. La squadra allenata da Gianpietro Rigano ha centrato la tredicesima vittoria consecutiva, nonostante abbia dovuto cedere un set ad un agguerrito avversario quale la Paomar Siracusa, restando imbattuta con all’attivo 39 punti. Dopo lo stop della scorsa settimana a causa di tre atleti risultati positivi al Covid e una settimana di allenamenti a ranghi ridotti, Rigano è costretto ad adottare nuove scelte. Inizialmente schiera Genovese (che parte da titolare) opposto al palleggiatore Balsamo, i centrali Battiato e Fasanaro, di banda il ritrovato capitano Cortina e Chillemi, Chiesa libero. L’inizio del primo set è abbastanza equilibrato con i siracusani che rispondono colpo su colpo. A spezzare l’equilibrio sul 4 pari un attacco di Rubino e un ace di Bonaccorsi danno il primo break ai padroni di casa. Letojanni, sospinta da una buona prova di Chillemi, migliore totalizzatore con 17 punti, cerca di recuperare. Sull’8 a 12 Rigano chiama il primo time-out e al rientro in campo tentano un timido recupero, ma gli ospiti, più incisivi al servizio, meno fallosi in ricezione, i continuano a staccarli fino all’11 a 16. Sul 14-17 mister Rigano effettua un doppio cambio con Genovese e Balsamo al posto di Buremi e Giardina e si accorcia il distacco. L’allenatore siracusano chiama a raccolta i suoi ma i letojannesi sembra abbiano ingranato e raggiungono gli ospiti sul 19 pari. Chillemi in battuta agguanta due punti preziosi e continuando a martellare in attacco mette in difficoltà la ricezione degli avversari che commettono anche alcuni errori in attacco, tra cui l’ultimo di Nicolosi, consegnando il set ai padroni di casa.

Nel secondo parziale i ragazzi di Rigano allungano subito le distanze e lasciano gli ospiti fermi ad un punto. Peluso chiama tempo ma capitan Cortina insieme ai centrali approfittando anche di alcune incertezze dei siracusani i quali, sospinti dal solito Nicolosi (autore di un’ottima prestazione, ben 26 i suoi punti a referto) riescono ad accorciare le distanze fino al 19-16. Ma poi i padroni di casa, allungano ancora, e chiudono il set grazie ad un muro decisivo di Battiato. E’ sicuramente il terzo parziale quello più sofferto, durante il quale il Siracusa che ha dato ai letojannesi tanto filo da torcere. Il Siracusa parte bene e si trova subito sul 4 a 1. Rigano inserisce Torre, il quale si mette subito a proprio agio con 2 punti consecutivi. Si va avanti a braccetto: 10 pari, 14 pari, Letojanni riesce a raggiungere il vantaggio sul 20-17 e poi sul 22-20 ma quando la partita sembra chiusa alcuni errori davvero macroscopici per i locali e due muri di Nicolosi rimettono tutto in gioco. Sul 24-22 Siracusa annulla due match-point portandosi sul 24 pari, il 25-24 è opera di Chillemi, Siracusa acciuffa i locali sul 25 pari e a decidere il set sono ancora due muri consecutivi di Nicolosi. Partita riaperta e tutto rimandato al quarto set.

Sul punteggio di 8-7 a favore dei letojannesi si registra l’infortunio del capitano Danilo Cortina che viene sostituito da Torre. Il Letojanni a questo punto sale in cattedra, arriva al massimo vantaggio forzando parecchio il servizio e difendendo qualche pallone in più, fino ad arrivare al 13-8. Ogni reazione del Siracusa a questo punto risulta vana e due errori di Rubino e l’ultimo attacco out di Nicolosi decretano la fine della partita aggiudicando i tre punti in palio al Letojanni che così si attesta ancora regina indiscussa del girone con 39 punti con un vantaggio ormai inossidabile sulla Raffaele Lamezia che anche questa settimana, causa covid, è stata costretta ai box ed ha dovuto rinviare la gara contro il Cinquefrondi. Ma l’entusiasmo del primato viene smorzato dal direttore sportivo Salvatore Soraci il quale si dichiara “abbastanza rammaricato per la scarsa partecipazione di pubblico locale alle gesta della squadra che sta stravincendo nel campionato. Anche oggi in palestra i letojannesi erano davvero pochi rispetto al resto dei tifosi arrivati da fuori paese, dimostrando un incomprensibile disinteresse che non ripaga nemmeno i sacrifici che vengono fatti dalla società”.

Prossimo impegno, sabato prossimo, alle 18, in casa del Volley Catania.

ASD VOLLEY LETOJANNI: Battiato 13, Cortina 10, Chillemi 17, Fasanaro 10, Balsamo 0, Genovese 8, Chiesa (L), Buremi 9, Torre 5, Giardina 0, Romeo 0. All: Gianpietro Rigano e Claudio Mantarro
PAOMAR SIRACUSA: Peluso 0, Nicolosi 26, Bonaccorsi 6, Carmagno, Gulisano (L), Bafumo 4, Germano 3, Ortino, Rubino 15, Belkhamsa 4. All: Mirko Peluso
PARZIALI SET: 25-21; 25-19; 25-27; 25-19
ARBITRI: Cupello di Paola e Adornato di Rende

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Letojanni inarrestabile, Siracusa al tappeto 3-1

MessinaToday è in caricamento