rotate-mobile
Volley

Letojanni torna a sorridere, Cinquefrondi ko al tie-break

Prova d'orgoglio e autoritaria quella messa in campo dai ragazzi di coach Rigano che rialzano la testa dopo lo stop di una settimana fa

Una vittoria sofferta ma meritata quella ottenuta dalla Datterino Volley Letojanni tra le mura amiche contro un coriaceo e mai domo Cinquefrondi. La squadra allenata da Gianpietro Rigano è tornata a vincere dopo il brusco stop di domenica scorsa a Lamezia, mantenendo così la testa della classifica a tre giornate dal termine della stagione regolare. Prima dell’inizio della partita, così come disposto dalla Fipav, è stato osservato un minuto di silenzio per ricordare le vittime della tragedia di Cutro. Rigano si affida al solito sestetto, schierando in campo Balsamo in regia, Chillemi opposto, Battiato e Speziale al centro, Cortina e Torre martelli ricettori con Chiesa libero. Giglietta invece risponde con Pugliatti in palleggio, Laganà opposto, Arena e Filianoti Francesco centrali, Dipasquale e Renzo martelli ricettori con Lopetrone libero. Il primo set comincia con le squadre che giocano punto a punto forzando da ambo le parti il servizio e mettendo in grosse difficoltà il sistema ricettivo. Laganà al servizio produce il primo strappo (10-13) e costringe Rigano al primo discrezionale. Al rientro in campo Torre con due punti consecutivi riduce la distanza e Cortina con un bel diagonale fissa il punteggio sul 14 pari. Ma i calabresi molto precisi in attacco approfittano dello stato di grazia di Laganà e di Dipasquale andando al massimo vantaggio sul 20-17 e Rigano chiama il secondo time-out. Subito dopo il minuto di sospensione, Battiato con un attacco e un ace accorcia le distanze (19-20) e Giglietta ferma il gioco. Speziale sbaglia l’attacco e Laganà ancora con un ace dà il vantaggio ospite (21-23); Torre accorcia le distanze ma Dipasquale in attacco mette a terra il pallone del 25-22.
Nel secondo set Letojanni parte a razzo e trascinata da Chillemi e Cortina crea un importante vantaggio (6 a 1) costringendo Giglietta al primo discrezionale. Ma Laganà e Dipasquale oggi sembrano indemoniati ed accorciano le distanze fino al 9-6. Subito dopo Chillemi in attacco e Torre con due ace danno il massimo vantaggio ai letojannesi e il mister calabrese interrompe nuovamente il gioco. Ma i padroni di casa sorretti da Chillemi, Cortina e Torre mettono giù palloni pesanti, favoriti anche da qualche errore di troppo degli ospiti raggiungono il massimo vantaggio di 21 a 14. Battiato con l’ennesimo attacco dal centro e un altro ace fissa il punteggio sul 23-15. Un attacco dalla seconda linea di Torre chiude il parziale sul 25-17.
Il terzo set inizia sulla falsa riga del precedente con Letojanni preciso in attacco e a muro capace di bloccare le due bocche di fuoco Laganà e Dipasquale e si arriva subito sul 7-2. I calabresi provano a rientrare nel match ma i padroni di casa bravi in tutti i fondamentali allargano il divario e Chillemi con una grande parallela dà il massimo vantaggio ai suoi sul 16-8. Giglietta prova a rimescolare le carte inserendo uomini dalla panchina ma il risultato non cambia e un errore in attacco di Laganà chiude il set a favore del Letojanni per 25-15. Nel quarto parziale Giglietta cambia la diagonale palleggiatore-opposto: fuori Pugliatti e Laganà, dentro Laurendi e Remo, spostando Dipasquale da posto 2. Dopo un inizio equilibrato con le due squadre che viaggiano a braccetto sino all’8 pari, due errori in attacco dei padroni di casa mandano il Cinquefrondi sul 10-8. Cortina e Torre provano a rientrare ma Dipasquale con quattro attacchi consecutivi dà lo strappo decisivo costringendo Rigano al primo discrezionale (13-17). Al rientro in campo la musica non cambia, con gli ospiti protagonisti assoluti sia in seconda linea che in attacco. Remo, ottimo il suo ingresso in campo, fissa il punteggio sul 16-22, Chillemi prima e Torre poi provano ad accorciare (18-22) ma i calabresi ormai galvanizzati riescono a mantenere il vantaggio e chiudono il set con un diagonale vincente di Renzo (20-25), rimandando la contesa al tie-break.
Nel parziale conclusivo i padroni di casa grazie a Torre e Chillemi raggiungono un lieve vantaggio (4-2) ma Arena da posto 3 e un attacco errato di Torre fissano il punteggio sul 4 pari; il centrale calabrese sbaglia il servizio ma Filianoti e due attacchi consecutivi di Remo e di Dipasquale ribaltano il parziale e mandano al cambio campo i calabresi in vantaggio per 8 a 5. A questo punto, i letojannesi grazie ad un muro di Speziale e a due ace di Chillemi agguantano gli ospiti e Giglietta non perde tempo e chiama a raccolta i suoi. Al rientro in campo ancora Chillemi porta avanti i suoi e il mister ospite si gioca la doppia carta Laganà-Pugliatti al posto di Laurendi e Dipasquale e il cambio pare sortire gli effetti sperati con Laganà subito protagonista in attacco (10-12). Renzo attacca in rete (11-12) e Laganà mette il punto del 13-11. Torre accorcia le distanze (12-13) e Giglietta chiude il doppio cambio, richiamando in panchina Laganà e Pugliatti e rimettendo in campo Laurendi e Dipasquale. Chillemi con un attacco fissa il punteggio sul 13 pari, Dipasquale attacca fuori e lo stesso opposto letojannese (top scorer con 21 punti a referto), dopo una grande difesa di Salomone entrato al posto del libero Chiesa in seconda linea, mette a terra la palla decisiva facendo esultare i tifosi e permettendo alla propria squadra di conquistare un successo prezioso. Due punti fondamentali che ridanno fiducia a tutto l’ambiente in vista delle ultime tre gare del campionato. Sabato, trasferta sul campo del fanalino di coda Vibo Valentia per continuare a mantenere a debita distanza le inseguitrici e chiudere il discorso play-off.
IL TABELLINO
DATTERINO VOLLEY LETOJANNI - JOLLY CINQUEFRONDI 3-2
PARZIALI SET: 22-25; 25-17; 25-15; 20-25; 15-13
DATTERINO VOLLEY LETOJANNI: Battiato 15, Torre 17, Cortina 11, Chillemi 21, Speziale 2, Balsamo 4, Chiesa (L), Sciuto 0, Vintaloro 0, Salomone O, Ne: Saitta, Amagliani. All: Gianpietro Rigano
JOLLY CINQUEFRONDI: Pugliatti 0, Laurendi 0, Lopetrone (L), Remo 10, Arena 7, Dipasquale 14, Renzo 9, Filianoti Federico 0, Laganà 14, Filianoti Francesco 6. Ne: Crucitti e Zerbonia. All: Franco Giglietta
ARBITRI: Giovanni Notaro e Elena Morello di Lamezia Terme

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Letojanni torna a sorridere, Cinquefrondi ko al tie-break

MessinaToday è in caricamento