rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Cronaca Giardini-Naxos

A Giardini Naxos, operatori 118 senza scarpe e divise: "Così aumentano i rischi di contagio"

L'allarme lanciato dal sindacato Nursind sull'equipaggiamento non idoneo di chi ogni giorno garantisce soccorso e assistenza

C'è chi si arrangia come può (vedi foto), chi invece aspetta pazientemente. Questa la situazione tra gli operatori del 118 di Giardini Naxos in servizio  senza scarpe e divise idonee ad affrontare l'emergenza Covid. Lo segnala il sindacato Nursind che ricorda come il vestiario faccia parte di quei dispositivi di protezione individuale fondamentali per la sicurezza dei lavoratori e per proteggersi dal rischio di contagio. Ivan Alonge, segretario territoriale Nursind e Carmelo Desimone referente 118 spiegano che “gli infermieri sono ancora senza divise, le attendiamo da mesi, l’azienda si era impegnata ma ancora nulla. Stesso discorso per le scarpe, ognuno di noi si attrezza come può, ma non si può lavorare senza le condizioni minime di sicurezza. Inoltre ci era stato comunicato che avremmo avuto dei controlli e un monitoraggio continuo per verificare la presenza di eventuali positività tra il personale, con tamponi ogni 15 giorni, ma non ci risulta sia stato fatto. Altra segnalazione che giunge dai lavoratori riguarda il pagamento delle indennità, che è fermo all’agosto 2021 e il ritardo continua a cumularsi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Giardini Naxos, operatori 118 senza scarpe e divise: "Così aumentano i rischi di contagio"

MessinaToday è in caricamento