Cronaca Ortoliuzzo

Crisi idrica dopo gli incendi, Briga verso la normalità: in zona nord restano le autobotti

Proseguono gli interventi di Amam per riparare la condotta danneggiata dalle fiamme dei giorni scorsi. Ancora problemi tra Acqualadrone e Spartà

Ancora disagi nell'estreme periferie nord e sud dopo i danni alla condotta idrica causati dagli incendi. Sono ore di lavoro intenso per i tecnici dell'Amam che devono riparare gli impianti messi ko dalle fiamme e sopperire alla penuria di acqua nella abitazioni. Nel villaggio di Briga la situazione sta lentamente rientrando verso la normalità, in mattinata l'acqua è stata erogata per tre ore dando sollievo a centinaia di famiglie.

Più complessa la situazione lungo il versante tirrenico. Gli operai sono ancora impegnati a risolvere le problematiche della rete idrica e tra Acqualadrone e Spartà saranno ancora attive le autobotti messe a disposizione dal Comune. Un rimedio fin quando la distribuzione non tornerà pienamente efficiente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi idrica dopo gli incendi, Briga verso la normalità: in zona nord restano le autobotti

MessinaToday è in caricamento