Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Prima le botte e poi l'aggressione al carabiniere che li ha separati, due giovani fermati a Panarea

I militari li hanno fermati mentre si picchiavano ma i due hanno tentato la fuga per non farsi identificare. Il maggiorenne è stato arrestato

Se le stavano suonando di santa ragione e hanno continuato anche quando i carabinieri sono arrivati fino a colpire persino il militare.

E’ accaduto a Panarea. Coinvolti un giovane maggiorenne di Milano e un minorenne di Roma, arrestati in flagranza di reato per i reati di danneggiamento e resistenza e il maggiorenne anche per violenza a pubblico ufficiale e lesioni personali.

I due sono stati avvistati dai carabinieri nel corso di un servizio notturno di controllo del territorio, nei pressi del porto, mentre si picchiavano. Durante la colluttazione hanno danneggiato una motoape lì parcheggiata, provocandone la rottura del gruppo ottico anteriore e varie ammaccature alla carrozzeria.

I militari, dopo averli separati non senza difficoltà, hanno subito una forte resistenza da parte dei due giovani che hanno tentato di divincolarsi energicamente allo scopo di sottrarsi all’identificazione.

Una volta bloccati, durante l’accompagnamento al posto fisso dei carabinieri, il maggiorenne, già noto alle forze dell’ordine, ha colpito con violenza uno dei militari, facendolo rovinare a terra e tentando la fuga a piedi ma è stato subito rincorso e nuovamente fermato.

Il maggiorenne è stato arrestato mentre il minorenne dovrà ora rispondere della sua condotta all’autorità giudiziaria per i minorenni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima le botte e poi l'aggressione al carabiniere che li ha separati, due giovani fermati a Panarea

MessinaToday è in caricamento