Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Statale 114 / Torrente San Filippo

Orrore in allevamento lager: cani incatenati e senza cibo, nella spazzatura i resti di due cuccioli

La scoperta dei vigili urbani alla foce del torrente San Filippo. Dentro i recinti anche maiali esposti ai raggi solari e ammassati in recinti di amianto. Nei guai il titolare dell'area abusiva

Un allenamento lager è stato scoperto ieri dalla polizia municipale nei pressi della foce del torrente San Filippo. Gli uomini della sezione Specialistica, guidati dal commissario Giovanni Giardina, sono intervenuti in un'area utilizzata abusivamente come rifugio per cani e utilizzata per l'allevamento di maiali. 

Gli agenti hanno trovato i cani incatenati e senza cibo né acqua. Alcune bestiole avevano malattie cutanee mentre in un bidone dell'immondizia sono stati scoperti i resti di due cuccioli pronti per essere bruciati.

Analoga sofferenza era riservata ai suini. Circa 30 maiali sono stati trovati all'interno di recinti di lamiera ed eternit, esposti ai raggi solari e sprovvisti di acqua e cibo. Dentro le gabbie anche le carcasse dei maiali morti giorni prima.

La polizia municipale ha provveduto al sequestro dell'area e alla denuncia all'autorità giudiziaria del responsabile. Gli animali, invece, sono stati prelevati per essere sottopostiaalle cure veterinarie. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orrore in allevamento lager: cani incatenati e senza cibo, nella spazzatura i resti di due cuccioli

MessinaToday è in caricamento