Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Dalla Lega Nazionale l'allarme sul futuro dei cani di Messina: "Rischiano di finire in Calabria"

Il Comune ha predisposto un bando per l'affidamento delle bestiole. Tra i concorrenti anche una struttura catanese e un'altra del Reggino. L'appello degli animalisti a tutelare la salute dei randagi

Si riaccendono i riflettori sul futuro degli oltre 400 cani randagi di Messina. Il rischio, secondo quanto denunciato dagli animalisti, è il trasferimento delle bestiole fuori provincia o addirittura regione. All'apertura delle buste, relative al bando presentato per l'accudimento delle bestiole dal Comune è infatti emersa la candidatura di due strutture di Catania e del Reggino. Ciò, così come ribadito da Aldo Alibrandi, presidente della sezione messinese della Lega Nazionale per la Difesa del Cane, comporterebbe un'eventuale trasferimento dei cani. Ipotesi che la Lega respinge anche alla luce di una diversa normativa tra regioni.

"Siamo profondamente preoccupati per quello che potrebbe essere l'esito di questa gara - afferma Aldo Alibrandi - . Il trasferimento di tutti i cani di Messina in un'altra regione è un'eventualità che stiamo cercando di evitare ormai da anni perché presenta delle criticità evidenti. In primo luogo, ci sono differenze sostanziali tra la legge regionale siciliana e quella calabrese in merito alla tutela del mondo animale. Quale delle due leggi verrà quindi applicata per salvaguardare la salute e il benessere dei 'nostri' cani? Inoltre, come farà il Comune a monitorare le condizioni in cui vengono tenuti gli animali in una struttura così lontana? Come potrà avere contezza delle adozioni, promuoverle e seguirle come è necessario per assicurarsi che i cani vadano in buone mani. Infine, molti di questi cani sono ormai affezionati ai volontari e agli operatori che si prendono cura di loro da tanti anni e con loro hanno fatto tanti progressi da un punto di vista comportamentale e caratteriale. Cosa succederà quando si troveranno in un ambiente totalmente nuovo, con persone sconosciute, a tanti km di distanza dai volontari che sono ormai il loro punto di riferimento? Per tutti questi motivi combatteremo affinché i cani di Messina restino a Messina e chiediamo ai nostri sostenitori di combattere con noi, facendo sentire la propria voce all'amministrazione comunale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla Lega Nazionale l'allarme sul futuro dei cani di Messina: "Rischiano di finire in Calabria"

MessinaToday è in caricamento