rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Cronaca

Movida violenta, Picciotto parla dopo l'aggressione: "Molti sono rimasti a guardare, ma Messina rimane una bella città"

L'imprenditore porta ancora i segni del brutale pestaggio subito lo scorso 28 maggio in piazza Duomo. Il suo appello ai più giovani: "Non abbiate paura di frequentare queste zone, le belle persone allontanano quelle cattive"

È ancora scosso Carmelo Picciotto a pochi giorni dall'aggressione subita dopo aver allertato le forze dell'ordine per sedare una violenta lite tra ragazzini in piazza Duomo. L'imprenditore messinese, presidente della sezione locale di Confcommercio, porta ancora i segni dei colpi subiti da due soggetti, un uomo e una donna, su cui la polizia ha ormai chiuso il cerchio dopo la denuncia presentata dalla stessa vittima del brutale pestaggio. Un episodio che ha nuovamente acceso i riflettori sulla movida cittadina che spesso diventa violenta e che vede protagonisti tanti giovanissimi quasi ogni sabato sera. "Il mio locale - racconta Picciotto a Messina Today -  ha aiutato tantissimi ragazzi cercando anche di costruire un percorso etico oltre che professionale, vedere alcuni ragazzini non fare nulla davanti a episodi violenti mi fa dispiacere, questo il vero dolore che non mi abbandona. Messina è una bella città anche se ci sono eccezioni, ringrazio le forze dell'ordine che hanno allertato un'ambulanza, mi dispiace per chi invece è rimasto a guardare. Ma raccolgo il pensiero di tutti quelli che mi hanno espresso solidarietà e che vogliono una città migliore. Grazie al prefetto e al personale dell'Ircss che ha mi hanno assistito dal punto di vista sanitario".

Picciotto lancia poi un messaggio di speranza. "Non bisogna avere paura di frequentare piazza Duomo, anzi la gente per bene deve presenziare questi luoghi per allontanare chi invece ha idee diverse. Il prossimo 20 giugno faremo un convegno con la federazione italiana pubblici esercizi anche grazie al protocollo nazionale con la magistratura. Sarà un buon momento per fare il punto della situazione, partendo da quanto mi è accaduto".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida violenta, Picciotto parla dopo l'aggressione: "Molti sono rimasti a guardare, ma Messina rimane una bella città"

MessinaToday è in caricamento