Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca Gazzi / Viale Gazzi

Policlinico conferma la chiusura di Nemo Sud, nessuna proroga alla convenzione

Il nosocomio universitario ha comunicato alla Fondazione Aurora che non potrà dare seguito al via libera dell'assessorato regionale alla Sanità. I dubbi della Fgu sulla legge regionale 5 del 2009

Altro che via libera al mantenimento del Centro Nemo Sud al Policlinico. Dopo l'ok della Regione nel pomeriggio il nosocomio universitario ha comunicato alla Fondazione Aurora Onlus che gestisce i servizi di riabilitazione che non potrà prorogare la convenzione. 

Nemo Sud, la Regione dà ok alla proroga

"In risposta alla odierna nota assessoriale, abbiamo confermato la nostra completa disponibilità a garantire continuità alle attività in essere presso il Centro Clinico Nemo Sud e abbiamo rassicurato l'Assessorato di esserci messi all'opera per riorganizzare le prestazioni. Speravamo di poter risolvere le criticità in essere per operare in sinergia con il Policlinico, al fine di non interrompere, come richiestoci,  la presa in carico dei nostri malati. Purtroppo da parte del Policlinico - si legge dalla Fondazione Aurora - ci giunge una nota che ci informa del fatto che la Convenzione non può essere prorogata nonostante l'Assessorato riconosca il nostro operato sin dal 2013. Attendiamo quindi indicazioni confidando che per il bene dei pazienti si possa risolvere questa annosa questione nel più breve tempo possibile".

Nel pomeriggio qualcosa lasciava trasparire il commento di Paolo Todaro, coordinatore Fgu Gilda: "giuridicamente non si comprende quale sia il potere dell’Assessore Razza di disporre su una convenzione tra due soggetti di cui il suo assessorato non è parte attiva; mentre inorridisce che l’Assessorato della salute, attraverso i suoi massimi esponenti, che ha il potere invece di vigilare sull’operato delle aziende possa disporre la proroga di una convenzione in palese violazione dell’art. 21 della legge regionale 5 del 2009, che vieta l’esternalizzazione dei servizi sanitari. L’AOU garantisce l’assistenza ai pazienti sia attraverso i professionisti medici dell’Unità Operativa Complessa di Neurologia e Malattie Neuromuscolari, diretta dal Prof. Giuseppe Vita sia con il supporto di tutti gli specialisti. La FGU ribadisce che serve verità e chiarezza, in una vicenda dai contorni inquietanti, nel pieno rispetto delle regole e senza strumentalizzazione, nei confronti di pazienti neurologici con grave disabilità che necessitano di cure e non di ipocrisia".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Policlinico conferma la chiusura di Nemo Sud, nessuna proroga alla convenzione

MessinaToday è in caricamento