Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Vigili urbani a lavoro sotto il sole per il controesodo, Csa: "Salute degli agenti a rischio"

Ieri la prima giornata di traffico da bollino rosso in città. File e caos in tangenziale e sul Boccetta. Il sindacato denuncia le condizioni in cui gli agenti hanno prestato servizio

Ieri la prima giornata di traffico da bollino rosso in città per il controesodo. I maggiori disagi si sono registrati sul viale Boccetta con una lunga fila di veicoi diretti agli imbarcaderi privati, formatasi già in tangenziale.

Presenti come ogni anno i vigili urbani che, nei punti più critici, hanno lavorato sodo per disciplinare il traffico ed evitare ulteriori ingorghi. Una giornata di passione per gli agenti sottolineata anche dal Csa. 

Il sindacato sottolinea con una nota  la necessità di garantire a donne e uomini in divisa  le condizioni minime di sicurezza e decoro. A quanto pare ieri ciò non sarebbe avvenuto. "Prestare la propria attività per sei ore consecutive sotto il sole cocente - denuncia il segretario provinciale Piero Fotia - senza la possibilità di un cambio per espletare bisogni fisiologici o semplicemente per bere e senza l’ausilio e l’appoggio di pattuglie automunite, rappresenta un continuo rischio per l’incolumità personale, anche in considerazione dell’età media dei dipendenti in questione".

Il Csa quindi torna a chiedere maggiori condizioni di sicurezza per i vigili urbani, specialmente in occasione di tali eventi. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigili urbani a lavoro sotto il sole per il controesodo, Csa: "Salute degli agenti a rischio"

MessinaToday è in caricamento