Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca

Convenzione tra il Papardo e l'Università, insorgono i sindacati: "Ospedale consegnato al Policlinico"

Sette sigle paventando il tentativo di consentire che i posti vacanti siano occupati dal personale dirigente in servizio nella struttura universitaria. Chiesto incontro urgente: "Accordo carbonaresco"

Una convenzione tra l’ospedale Papardo e l’Università di Messina ancora da firmare ma che trova già i primi ostacoli. L’intesa tra il rettore Salvatore Cuzzocrea e il commissario straordinario Alberto Firenze rinnovabile alla scadenza di cinque anni dovrebbe essere sottoscritta nei prossimi giorni e si propone di disciplinare “l’affidamento di unità operative a direzione universitaria, il servizio di sanitari universitari e l’istituzione di scuole di specializzazione nell’area ortopedia, cardiochirurgia e neurologia”.

Ma i tredici articoli del protocollo d’intesa hanno messo sul piede di guerra già sette sigle sindacali. Uil-Fpl, Fismu, Aaroi-Emac, Cimo, Anaao-Assomed e FVM, attraverso una nota indirizzata al commissario Firenze, hanno richiesto una convocazione urgente al fine di affrontare il delicato tema.

Le organizzazioni sindacali temono che il commissario straordinario “possa assumere il ruolo di commissario liquidatore del Papardo consegnando l’ospedale al Policlinico di Messina” paventando il tentativo “di consentire che i posti vacanti di dirigenti di Struttura Complessa nonché i posti vacanti di dirigente medico delle varie unità ospedaliere siano occupati dal personale dirigente in servizio presso il Policlinico Universitario di Messina”.

Le contestazioni dei sindacati

“Ad avviso delle scriventi organizzazioni sindacali l’ipotesi della stipula di tale convenzione - si legge nella nota sindacale - viola i principi di correttezza e trasparenza cui deve essere improntata sempre l’attività della pubblica amministrazione, in quanto a tutt’oggi in maniera carbonaresca, le organizzazioni sindacali non sono state minimamente informate, violando i principi dettati dal CCNL. Si rammenta che l’Unime ha già tentato circa un anno fa, di stipulare analoga convenzione con l’ Irccs Neurolesi di Messina. Pertanto, per quanto sopra, le scriventi organizzazioni, chiedono con urgenza un incontro sindacale al fine di comprendere gli aspetti giuridici e gestionali che tale convenzione comporterà nei confronti del Papardo. Tale convenzione a nostro avviso, mortifica le numerose esperienze maturate dal personale medico di codesta Azienda, a cui di fatto verrebbe impedita la valorizzazione delle loro professionalità. Inoltre si fa presente che l’eventuale passaggio diretto del personale medico dal Policlinico Universitario di Messina specie per i dirigenti che dovrebbero occupare i posti di Direttori di Strutture Complesse viola i principi dettati dal DPR 484/97 e successive modifiche ed integrazioni. Non vorremmo minimamente pensare – scrivono Livio Andronico, Corrado Lamanna, Guglielmo Catalioto, Rosario Di Carlo, Gianluigi Morello, Roberto Currò, Antonio Morabito e Miro Angotta. - che la funzione che sta svolgendo sia quella di un Commissario liquidatore e comunque si rappresenta sin d’ora, che in caso di mancato riscontro avvieremo tutta una serie di iniziative sindacali eclatanti ad iniziare dalla dichiarazione dello stato di agitazione a tutela dei diritti e degli interessi dei lavoratori”.

I punti cruciali della convenzione

Ma cosa prevede nello specifico la convenzione?

Intanto che "potrà essere affidata la direzione di Unità Operative dell’Azienda Ospedaliera Papardo ritenute strategicamente rilevanti, a personale docente dell’Università ai fini dell’integrazione delle attività didattiche, di ricerca e assistenziali, nel costante perseguimento dell’eccellenza offerta all’utenza. Le unità operative dove sarà possibile realizzare tale integrazione sono quelle la cui titolarità non risulti affidata a professionisti e via via ritenute particolarmente rilevanti per il raggiungimento delle finalità di tutela della salute pubblica da parte dell’Azienda. Analogamente, anche al fine di consentirne la crescita professionale, personale sanitario universitario non apicale in servizio presso le varie strutture ospedaliere dell’AOU G Martino potranno prestare servizio, nei limiti dei posti vacanti in pianta organica, presso analoghe articolazioni aziendali dell’AO Papardo. Per l’individuazione del responsabile delle UU.OO a Direzione Universitaria vengono applicate le disposizioni previste dal protocollo d’intesa Università-Regione vigente nel tempo".

La gestione del personale

L'azienda metterà a disposizione il proprio personale medico e infermieristico già in servizio. La gestione delle Unità ospedaliere dovrà prevedere un’idonea dotazione organica di personale del comparto, adeguatamente configurata con tutte le categorie professionali ed a tal fine, l'Azienda garantirà il fabbisogno di personale infermieristico e di supporto occorrente all’ottimale gestione assistenziale. Alle Unità ospedaliere via via individuate a direzione universitaria afferiscono, oltre al personale aziendale sopra indicato e al docente universitario Responsabile della stessa, le ulteriori unità di personale universitario (docente e/o ricercatore e/o TAB) eventualmente concordato e previsto in pianta organica. L'Università e l’Azienda, per motivate esigenze didattiche, di ricerca e/o assistenziali, con successivi scambi di note, potranno concordare l’integrazione del personale afferente alla suddetta U.O. con ulteriori unità di personale universitario. L’Azienda metterà a disposizione, altresì, i beni, i servizi, le apparecchiature elettromedicali e le risorse tecnologiche necessarie.

Le scuole di specializzazione

Per quanto riguarda le scuole di specializzazione le parti convengono, che l’offerta formativa dell’Università si amplierà nel prossimo anno accademico con l’avvio delle Scuole di Specializzazione nell’area sanitaria di Ortopedia, Cardiochirurgia e Neurologia presso le strutture dell’Azienda Papardo. I corsi saranno effettuati, per le ore di formazione in aula, presso i locali della Formazione dell’Azienda. L’attività di tirocinio dei medici in formazione si svolgeranno presso le strutture dell’Azienda Ospedaliera Papardo, secondo modalità da regolamentarsi al momento dell’attivazione delle scuole, conformemente alle previsioni della specifica normativa di settore, nonché del protocollo d’intesa sulla formazione degli specializzandi sottoscritto dalle università di Messina, Catania, Palermo ed Enna Kore (prot. N. 86333 del 4 luglio 2022), offrendo così un ulteriore contributo alla struttura con il rafforzamento delle risorse umane disponibili. L’attivazione delle scuole di specializzazione viene incontro alla forte domanda di formazione che arriva dagli studenti e alla richiesta di risorse umane che arriva dal territorio.

La convenzione in PDF

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Convenzione tra il Papardo e l'Università, insorgono i sindacati: "Ospedale consegnato al Policlinico"
MessinaToday è in caricamento