Alessia, messinese all'estero positiva al Covid: "Ecco come si vive con il virus"

La testimonianza diretta di una giovane ragazza che vive in Francia. La scorsa settimana ha scoperto di essere contagiata. L'isolamento in quarantena e le difficoltà di ogni giorno. "Non ho più gusto e olfatto, anche gettare l'immondizia è un'impresa. Ma c'è chi sta peggio"

Prima il trasferimento all'estero per lavoro, con tutti i disagi pratici ed emotivi che comporta, adesso il coronavirus come nuova sfida da affrontare e vincere. E' la storia di una ragazza messinese che da quasi due anni vive in Francia. La chiameremo Alessia per tutelare la sua privacy. Nel febbraio del 2019 ha lasciato Messina e adesso si ritrova lontano duemila chilometri da casa con l'infezione Covid che l'ha colta di sorpresa.

Per fortuna i sintomi sono lievi, solo inappetenza e alterazione di gusto e olfatto. E così dal suo piccolo appartamento in cui trascorre la quarantena ha deciso di raccontarci le sensazioni che prova, aggiungendo anche quel tocco di ironia che non guasta mai. 

"Mi sono sempre ritenuta una persona positiva - racconta a MessinaToday - ma da alcuni giorni ho scoperto di esserlo anche secondo un'accezione che non avevo messo in conto. La settimana scorsa ho risposto al telefono e dall'altra parte una voce mi ha infatti detto di avere il Covid. Non pensi mai che possa accadere a te, specialmente quando vivi lontano da casa. Avevo la sensazione che potesse succedere nonostante sia molto attenta a seguire tutte le regole. Poi ho iniziato ad accusare mal di testa e i primi disturbi, fino a quando ho avuto la conferma: sì, sono positiva".

Il contagio è avvenuto dentro l'ufficio in cui Alessia lavora. Sono sei i casi riscontrati nella sua azienda. "Grazie alla mia testardaggine - spiega - non ho mai sottovalutato i rischi e quando ho scoperto che una mia collega era positiva mi sono subito sottoposta al tampone. Il risultato è stato una sorpresa, non credevo di dover iniziare una nuova quarantena. Ho già passato due mesi sola nella mia piccola casa di appena 35 metri quadri. Le mie giornate le ho riempite a forza di smart working, yoga, cucina e attività domestiche. Il tempo rimanente lo impiegavo a studiare meglio il francese. Adesso tocca abituarmi a una nuova routine, devo ammettere che tutto adesso è diverso. Ma ce la posso fare".

La parte più dura arriva quando si è a tavola. "Il medico mi ha consigliato di rimanere leggera e di bere molto - precisa Alessia - ma non rinuncio a cucinare visto che ho il freezer pieno di prelibatezze che ho portato dalla Sicilia. Appena mi sono seduta a tavola ho avuto un'amara sorpresa: non sento più il gusto degli alimenti. Lo stesso mi succede con gli odori,quando ho terminato il bucato mi aspettavo di sentire l'odore di cocco dell'ammorbidente che ho comprato, ma non c'è stato verso. Dovrò avere pazienza, ma non mi lamento: c'è chi ha sofferto davvero per questo virus".

Anche ogni singola azione quotidiana rischia di trasformarsi in un'impresa se si ha il Covid. "Sempre il medico mi ha detto che dovrò stare a casa per dieci giorni senza vedere assolutamente nessuno. L'unica 'fuga' che mi concedo è quando devo buttare la spazzatura, posso farlo visto che il bidone è dentro l'edificio. Ma c'è un vero e proprio protocollo da seguire: prendo il sacchetto da gettare e lo chiudo, indosso i guanti, prendo un altro sacchetto per avvolgere il primo, disinfetto con cura le mani e poi scendo le scale. Per evitare di incrociare gli altri condomini faccio tutto questo a notte fonda". 

Alessia lascia poi un messaggio ai suoi concittadini messinesi e ai suoi coetanei. "Proprio in questi giorni ho capito quanto è importante seguire le regole anche se talvolta può essere davvero pesante. La noia e la frustrazione possono spesso indurre a violare le norme, ma bisogna tener presente che la sicurezza degli altri è importante. Siate prudenti in ogni singolo gesto, solo così potremo uscire al più presto da questa pandemia". 



Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Militari con i manganelli per dare la “caccia” al coronavirus, paura e tensione fra i bimbi della scuola Pietro Donato

  • Getta i rifiuti fuori orario e prende a pugni un vigile urbano: denunciato comandante degli aliscafi

  • Smart working, De Luca in tv al ministro Dadone: “Non ha idea di quello che sta succedendo nei comuni”

  • Caronia, nuovi indizi dai legali: sempre più dubbi sulla caduta di Viviana dal traliccio

  • Positivo al coronavirus ma va in palestra, indagini in corso della polizia municipale

  • Grave incidente in autostrada vicino lo svincolo di Messina centro, due feriti al Policlinico

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento