Coronavirus, in Sicilia 650 nuovi casi: 112 a Messina e provincia

I dati del bollettino ministeriale del 28 dicembre dopo 5693 tamponi analizzati. In crescita il numero dei ricoveri. Stabili le terapie intensive, 28 le vittime. I guariti sono 543

Foto: Ansa

Sono 650 i nuovi casi registrati in Sicilia dall'ultimo bollettino Covid del ministero della Salute, aggiornato al 28 dicembre. Questo il primo dato dopo l'analisi di "soli" 5693 tamponi visto il periodo di feste appena trascorso. Nel giorno in cui sono state vaccinate 685 persone, tra sanitari, operatori e anziani ospiti delle rsa, a preoccupare è il dato dei ricoveri che - dopo giorni in costante calo - torna a salire. Secondo il bollettino odierno diramato dal ministero della Salute infatti i posti letto ordinari occupati in ospedale sono 1.064, ben 37 in più rispetto a ieri. Mentre le terapie intensive sono 175 (+1), con 15 nuovi ingressi. Resta alto ancora il numero delle vittime: oggi 28 di cui zero a Messina e provincia. Si registrano anche 543 guariti, con gli attuali positivi che aumentano di 79 unità e diventano 33.246.

La mappa dei nuovi casi per provincia: Catania 117, Palermo 187, Messina 112, Ragusa 33, Trapani 3, Siracusa 56, Caltanissetta 89, Agrigento 4, Enna 49.

Questa invece la situazione dei ricoveri negli ospedali messinesi: Policlinico 69 (8 rianimazione), Papardo 38 (7 rianimazione), Barcellona 15.

I dati dell'ultima settimana in Sicilia

Nella settimana appena conclusa i nuovi positivi in Sicilia sono 5.087, valore più basso del 19,8% rispetto alla settimana scorsa. I tamponi positivi sono pari al 10,5% dei tamponi effettuati nella settimana. Con riferimento ai casi testati, la percentuale di positivi nella settimana è pari al 17,0%, in diminuzione rispetto al 17,4% della settimana scorsa. Il numero degli attuali positivi è pari a 33.167, 716 in meno rispetto alla settimana precedente.

Con riferimento a tutti i tamponi effettuati dall'inizio dei controlli, la percentuale di tamponi positivi sul totale dei tamponi effettuati è pari al 7,5%. I ricoverati sono 1201, di cui 174 in terapia intensiva. Rispetto alla settimana scorsa sono diminuiti di 53 persone (-4 il numero di ricoverati in terapia intensiva). Nella settimana appena conclusa si sono registrati 82 nuovi ingressi in terapia intensiva (in diminuzione rispetto ai 93 della settimana precedente).

Il numero dei guariti (54.151) è cresciuto di 5660 unità rispetto alla settimana precedente . La percentuale dei guariti sul totale positivi è pari al 60,4%  (domenica scorsa era pari al 57,4%). Il numero dei deceduti, pari a 2.298, è aumentato di 143 persone rispetto alla settimana precedente. Il tasso di letalità (deceduti/totale positivi) è pari al 2,6% (domenica scorsa 2,5%). I ricoverati complessivamente rappresentano il 3,6% degli attuali positivi (i ricoverati in terapia intensiva lo 0,5%). Tutti i dati sono aggiornati a domenica 27 dicembre.

La situazione nel resto d'Italia

Il nuovo bollettino mostra un aumento di ricoverati per sintomi (+361) e l'accesso di 167 nuovi pazienti in terapia intensiva. Purtroppo si registrano anche oggi ben 445 decessi. Appena 8.585 i nuovi casi ma su un numero ridottissimo di tamponi (29.665 casi testati). L'ultimo bollettino coronavirus pubblicato ieri registrava 305 morti e appena 8.913 nuovi casi ma su appena 59.879 tamponi. 581.760 le persone attualmente positive al Sars-Cov-2 in Italia. 

Nuovi casi: 8.585 (ieri 8.913)

Casi testati: 29.665 (ieri 24.757)
Tamponi (diagnostici e di controllo): 68.681 (ieri 59.879)
Attualmente positivi: 575.221 (ieri 581.760)
Ricoverati: 23.932, +361 (ieri 23.571)
Ricoverati in Terapia Intensiva: 2.565, -15, 167 nuovi (ieri 2580, 148 nuovi)
Totale casi positivi: 2.056.277
Deceduti: 72.370, +445 (ieri 298)
Totale Dimessi/Guariti: 1.408.686

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore: tutta la Sicilia sarà "zona rossa", 380 casi a Messina e 3 decessi

  • Impastiamo? La ricetta facile e gustosa della focaccia messinese

  • Messina zona rossa, dietrofront del sindaco: “Revoco l'ordinanza, nessuna collaborazione sui rifiuti speciali”

  • Zona rossa alla De Luca dal 18 al 28 gennaio, la nuova ordinanza: sospeso l'asporto e chiuse le scuole

  • "L'ordinanza non sarà modificata", la Musolino risponde anche su barbieri e mercati che rischiano sanzioni

  • Insulti su fb per il cacciatore morto, Rizzo: "Troppa cattiveria, siamo vicini alla famiglia"

Torna su
MessinaToday è in caricamento