Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Scuole, ok alla riapertura in zona arancione

Dal 1 febbraio tornano in classe gli studenti delle medie. Una settimana dopo toccherà alla superiori

Dopo il passaggio in zona arancione, la Regione apre alla riapertura graduale delle scuole. A Messina e provincia, quindi, dal prossimo 1 febbraio torneranno sui banchi gli studenti di infanzia, elementari e medie dopo lo stop stabilito dall'amministrazione comunale.  Ancora una settimana di attesa invece per le scuole superiori. La ripresa delle lezioni è fissata per il prossimo 8 febbraio, ma limitatamente al 50% rispetto al numero degli studenti iscritti nel singolo istituto.

L'assessore regionale all'Istruzione Roberto Lagalla chiarisce inoltre che "verranno adottate, su conforme disposizione del competente assessorato alla Salute, d’intesa con l’assessorato, ulteriori e regolari azioni di monitoraggio sanitario all’interno degli istituti scolastici, tanto su richiesta di questi ultimi, quanto per effetto di specifica programmazione da parte delle Asp competenti. Tutto quanto sopra con il primario obiettivo di coniugare l’indifferibile diritto alla studio con il fondamentale principio del diritto alla salute".

"Questa soluzione - dichiara Lagalla - è indice di come ogni scelta sia stata adottata con ponderazione per garantire la più adeguata protezione di operatori e studenti": Tra gli obiettivi del piano anche quello di "assicurare  che studenti di età superiore ai 14 anni e operatori scolastici continuino a sottoporsi ai test nei siti di screening sanitario".

La decisione era stata anticipata questa mattina dal presidente della Regione, Nello Musumeci, che ha commentato fieramente il passaggio alla zona arancione: "Avevano ragione. I contagi si sono dimezzati e si è ridotto il numero delle perdite umane. Abbiamo pensato di dovere anticipare la zona rossa per evitare una degenerazione che ci avrebbe costretto a restare chiusi fino a febbraio. L’arancione non è il massimo, puntiamo alla zona gialla e perché no… alla fine anche a quella bianca. Dipenderà però dalle responsabilità di ciascuno e di tutti". In relazione al processo di riapertura graduale delle scuole il governatore ha chiarito che, qualora la curva del contagio dovesse continuare a scendere, si potrà tornare a pensare alla didattica in presenza per tutti

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuole, ok alla riapertura in zona arancione

MessinaToday è in caricamento