Cronaca

Trappola in sito protetto e discarica abusiva, denunciati due quarantenni

I carabinieri di Santo Stefano di Camastra hanno rinvenuto una trappola per catturare la fauna selvatica nell’area protetta del Parco dei Nebrodi e un terreno dove erano stati stoccati rifiuti di vario genere

Carabinieri Stazione San Fratello

Aveva costruito una trappola per catturare la fauna selvatica nell’area protetta del Parco dei Nebrodi, denunciato per deterioramento di habitat all’interno di sito protetto e costruzione di trappola per fauna selvatica il 46enne L.P.S. L’uomo è stato individuato dai carabinieri della Stazione di Caronia, insieme ai militari del “Nipaaf”, il Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale dei carabinieri di Catania durante azioni di monitoraggio dell’area. Scattate anche sanzione amministrativa e sequestro della trappola.

A San Fratello invece  il 43enne I.F. è stato beccato a bordo del suo autocarro mentre usciva da un’area recintata adibita a discarica abusiva. Il veicolo era carico di materiale ferroso e rifiuti speciali, dei quali l’uomo,non aveva alcuna autorizzazione. Nel terreno i carabinieri  hanno scoperto discarica abusiva dove erano stati stoccati rifiuti di vario genere. Inoltre, una parte dell’area era utilizzata per bruciare alcuni dei rifiuti. L’uomo, unico fruitore dell’area, è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Patti per gestione di discarica abusiva e trasporto di rifiuti speciali senza autorizzazione. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trappola in sito protetto e discarica abusiva, denunciati due quarantenni

MessinaToday è in caricamento