Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca Pistunina

Differenziata, Lombardo: "Dall'11 novembre la raccolta porta a porta nella seconda zona area Sud”

Escluso il villaggio Cep, dove il servizio partirà nelle prossime settimane insieme alla terza zona. Così le modalità di conferimento. E dalla Regione arrivano dati confortanti: “Differenziata cresciuta, siamo al 40 per cento”

Prenderà il via lunedì prossimo, 11 novembre, il via  il porta a porta nella seconda zona dell'area Sud. Lo ricorda il presidente di Messinaservizi Bene Comune Giuseppe Lombardo con una nota in cui si raccomanda di seguire il calendario consegnato e si ricorda che il primo martedì si riterrerà vetro e non carta per allinearsi alla zona 1 già avviata.

Si espone dalle 21 alle 5 del mattino, compresi i condomini che hanno deciso di non lasciare libero accesso ai nostri operatori.

"Il porta a porta della zona due dell'area Sud - spiega Lombardo -  si aggiunge alla zona 1 già avviata e sarà in particolare nei quartieri e frazioni di  Pistunina (dal Torrente San Filippo a Zafferia), San Filippo Inferiore, San Filippo Superiore, Contrada Campolino, Santa Lucia, Zafferia, Tremestieri Vogliamo sottolineare che abbiamo fatto dei correttivi nella mappa di questa zona perché erroneamente la scorsa volta era stato inserito il villaggio Cep dove invece il porta a porta inizierà nelle prossime settimane". 

La differenziata in Sicilia

La raccolta differenziata in Sicilia riferita al primo semestre del 2019, secondo gli ultimi dati del dipartimento Acqua e rifiuti, si attesta sul 40 per cento. Nel 2017 era, invece, al 22 per cento. In un anno e mezzo, quindi, la percentuale è quasi raddoppiata, grazie alla squadra messa in campo dalla Regione Siciliana e fatta dai sindaci, dai tecnici, dalle associazioni ambientalistiche e di categoria.

Sono i dati diffusi con una nota dall’assessorato all’Energia e servizi di pubblica utilità, in merito ad alcuni dati - purtroppo risalenti all’anno precedente all’insediamento di questo governo - diffusi da Fise-Assoambiente, l'Associazione delle imprese del trattamento dei rifiuti e bonifica, a Rimini in occasione di Ecomondo, la fiera della green-economy.

Proprio nei giorni scorsi, all’Assemblea regionale siciliana, in occasione della discussione generale del disegno di legge governativo di riforma dei rifiuti è intervenuto il presidente della Regione, Nello Musumeci, ricordando che «anche grazie alla responsabilità dei sindaci e dei cittadini abbiamo registrato un aumento della raccolta differenziata. Il 20 per cento in più di differenziata equivale a ingenti quantitativi di rifiuti sottratti alle discariche. Se volessimo quantificarlo in mancati introiti, nelle casse dei privati sono arrivati 56 milioni in meno. Stiamo lavorando per attivare nuovi impianti pubblici nell’Isola ma ci vuole tempo perché le norme e la burocrazia prevedono degli iter a volte lunghi”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Differenziata, Lombardo: "Dall'11 novembre la raccolta porta a porta nella seconda zona area Sud”

MessinaToday è in caricamento