Dissesto idrogeologico a Piraino, centomila euro per riqualificare il litorale di Calanovella

L'intervento prevede il rafforzamento delle scogliere esistenti estendendole nelle parti mancanti per creare una barriera di protezione

Partiranno a giorni i lavori sul tratto di costa di Calanovella: l'impegno preso dall'Ufficio contro il dissesto idrogeologico a Piraino, nel Messinese, è stato rispettato. La Struttura commissariale, guidata dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci e diretta da Maurizio Croce, ha infatti aggiudicato alla Nurovi srl di Gela, in forza di un ribasso del 34,2 per cento e per un importo di poco inferiore ai centomila euro, la riqualificazione del litorale.

E’ un'opera che si attende da oltre dieci anni, da quando le mareggiate causarono il crollo dei muri di contenimento e dei marciapiedi e una serie di profonde lesioni nella sede stradale, senza considerare i danni alla rete di sottoservizi, alle case e alle varie strutture ricettive. Ci troviamo infatti in un'area a forte vocazione turistica e che ha registrato, nel tempo, il progressivo arretramento della linea di battigia.

L'intervento prevede il rafforzamento delle scogliere esistenti lungo il litorale fortemente eroso estendendole, ove possibile, nelle parti mancanti, al fine di creare una barriera di protezione larga circa sei metri, lunga circa oltre cento metri lineari, per un'altezza media di tre metri sul livello del mare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donne contro le donne, esplode il caso delle vignette "scandalose" di Lelio Bonaccorso

  • Covid, è morto il sindacalista Santino Paladino

  • Stroncato da un malore mentre consegna la frutta a un cliente, muore il titolare di una azienda

  • Coronavirus, due i casi a Messina con la sindrome di Kawasaki

  • Messa della vigilia di Natale alle 20, cenoni e tombolate con parenti "ristretti": prime anticipazioni sul Dpcm delle feste

  • Il supercriminologo: “Su Viviana e Gioele riparto da zero ma i dettagli parlano chiaro”

Torna su
MessinaToday è in caricamento