Lunedì, 25 Ottobre 2021
Cronaca Spadafora

I carabinieri lo fermano per minacce alla compagna, lui si sente male e muore

La donna che abita a Spadafora aveva chiamato soccorsi per la presenza dell'uomo. Quando i militari lo hanno immobilizzato, il 42enne ha avuto un malore. Sul posto due ambulanze del 118 ma non c'è stato nulla da fare. E' morto prima di arrivare al Policlinico. La salma è ora al Policlinico in attesa dell'autopsia che chiarirà le cause

Tragedia a Spadafora dove un uomo fermato a dai carabinieri per minacce all'ex compagna si è sentito male ed è morto davanti ai militari che lo avevano immobilizzato. Il caso, la notte scorsa, quando i carabinieri della Compagnia di Milazzo sono intervenuti, su richiesta al 112NUE, nel comune di Spadafora presso l’abitazione di una donna che aveva segnalato la presenza minacciosa, nei pressi della propria casa, del ex-compagno in evidente stato di agitazione psico-fisica.

Dopo essere stato immobilizzato a seguito dell’intervento dei militari operanti, l’uomo, Enrico Lombardo,  42enne originario di Messina ma da anni residente a Spadafora, ha accusato un malore per il quale è stato soccorso da die ambulanze del 118. Ma non c'è stato nulla fara. L'uomo è morto.

La salma è stata trasferita, in attesa dell’esame autoptico, presso l’obitorio dell’Ospedale Policlinico di Messina.

Le indagini sono svolte dalla procura della Repubblica di Messina che si avvale del personale del Comando provinciale carabinieri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I carabinieri lo fermano per minacce alla compagna, lui si sente male e muore

MessinaToday è in caricamento