rotate-mobile
Cronaca Sant'Agata di Militello

Fondi Pnrr ai Comuni tirrenici: i progetti a Sant'Agata militello, Galati mamertino e San Salvatore Fitalia

Le amministrazioni hanno reso nota la quantità dei finanziamenti e cosa realizzeranno

Fondi Pnrr ai comuni tirrenici e già definiti i progetti. È di oltre 743 mila euro il totale delle risorse assegnate al Comune di Sant’Agata Militello nell’ambito della misura 5 del PNRR per “Potenziamento dei servizi e delle infrastrutture sociali di comunità”. Due i progetti finanziati, quello destinato al servizio di assistenza domiciliare per gli anziani per 386.149,13 euro e quello di carattere culturale e divulgativo finalizzato alla “Digitalizzazione del sito culturale del Castello Gallego” per l’importo di 356.886,76 euro. 

Tre progetti finanziati per un totale di 1 milione di euro.  È questo l’importo assegnato in coalizione ai Comuni di San Salvatore di Fitalia (Capofila) e Galati Mamertino nell’ambito del PNRR (Avviso pubblico servizi e infrastrutture sociali di comunità - missione 5 componente 3 investimento 1.1.1) ed emanato dall’Agenzia per la Coesione Territoriale. Si tratta di progetti che mirano alla promozione dell’inclusione sociale e culturale.  

“SAFE CARE” è il primo e prevede la progettazione e lo sviluppo di servizi di assistenza per anziani e profughi reduci dalle guerre. Si basa sull’utilizzo di nuove tecnologie digitali in grado di supportare i soggetti beneficiari che abbiano perduto in parte o completamente l’autosufficienza, aiutandoli nell’accesso autonomo a specifici servizi.  

Il fine ultimo è quello di promuovere e facilitare l’accesso ai servizi sanitari e sociali per anziani e profughi non autosufficienti, incentivando, nel caso di quest'ultimi, anche il difficile processo di integrazione dopo l’orrore delle guerre.  

Il progetto prevede l’attivazione un sistema di assistenza domiciliare per anziani e comunicazione bidirezionale digitale, che possa favorire la collaborazione e la partecipazione civica in rete dei cittadini. 

“Contiamo molto sul potenziale di tale iniziativa - afferma il sindaco del Comune capofila, Giuseppe Pizzolante. Sarà un incentivo per l’accesso ancora più semplificato ai servizi offerti dai Comuni di San Salvatore Fitalia e Galati Mamertino, favorendo a cascata l’automatizzazione di procedure e servizi che solitamente necessitano di tempi lunghi e l’impiego massiccio di personale”. 

Il secondo progetto “EASY WORK” mira invece a favorire una maggiore integrazione e coesione sociale nel territorio di San Salvatore Fitalia, promuovendo l’occupazione dei giovani diversamente abili.  

“Vogliamo lanciare un segnale chiaro – continua il Primo cittadino di San Salvatore di Fitalia. I disabili, specie se giovani e alla ricerca della prima occupazione, meritano adeguate risposte, anche dai propri territori di residenza. Come dimostrato dalla nostra Amministrazione, la disabilità per noi è un valore aggiunto. Con tale iniziativa vogliamo continuare nel percorso tracciato”. 

Il terzo progetto “PERCORSI CULTURALI SOCIALI PECS”, ha infine l’obiettivo di alimentare la diffusione di una cultura più solidale, in grado sia di mitigare le fragilità sociali presenti sul territorio a causa dello spopolamento, che il supporto all’accoglienza di profughi in fuga dalle guerre. 

“Per realizzare tale obiettivo – conclude il sindaco Pizzolante – prevediamo la realizzazione di percorsi in realtà virtuale, aumentata attraverso sistemi digitali che diffondano la cultura del territorio. Un progetto ambizioso, destinato sia agli abitanti dei Comuni di San Salvatore di Fitalia e Galati Mamertino, ma anche ai turisti più esigenti, già abituati alla fruizione di nuove tecnologie che aumentano la proposta culturale dei luoghi di interesse turistico. Siamo orgogliosi per il risultato raggiunto. Ricordo infatti che tutti i progetti si sono classificati entro la centesima posizione (32°, 81° e 82°) su 2.800 progetti presentati in tutta Italia. Una soddisfazione che oltre al prestigio mette in luce quello che più conta: ovvero che tali interventi contribuiranno in modo significativo a centrare gli obiettivi di crescita e riscatto sociale che stanno alla base dell’Avviso. 

Ringrazio il Gal Nebrodi Plus per l'importante contributo in termini di consulenza, attivando sin da aprile tavoli tecnici sulla misura. Un ringraziamento speciale a tutti coloro che insieme a me hanno collaborato alla realizzazione dei progetti e al sindaco di Galati Mamertino, Vincenzo Amadore, per averci creduto. È stato un periodo intenso, specie perché siamo anche l’Ente Capofila. Adesso però è tempo di raccogliere i frutti di un duro ma gratificante lavoro”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondi Pnrr ai Comuni tirrenici: i progetti a Sant'Agata militello, Galati mamertino e San Salvatore Fitalia

MessinaToday è in caricamento