Addio Angelica, la bara bianca, i palloncini in cielo: Roccalumera in lacrime

La Chiesa Madonna della Catena non poteva contenere tutti coloro che nel pomeriggio hanno preso parte ai funerali della diciottenne vittima di un raro tumore al cervello

L'uscita della bara bianca dalla Chiesa Madonna della Catena

La Chiesa Madonna della Catena a Roccalumera non bastava per contenere tutti. Anche per le misure anticovid. Perché c'erano proprio tutti quelli che conoscevano Angelica Abate, la diciottenne vittima di un raro tumore al cervello. Cancro che da febbraio non le ha dato tregua trascinandola purtroppo alla morte. Padre Salvatore Orlando e Padre Alex De Gregorio hanno officiato la celebrazione ricordando la giovane vita spezzata dalla malattia incurabile.  A salutare Angelica le giocatrici dell'Asd Pallavolo Roccalumera in divisa da gioco. Ore di commozione con la bara bianca omaggiata dai palloncini lanciati in aria dai coetanei. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Roccalumera piange Angelica

Angelica era stata sostenuta da una straordinaria gara di solidarietà partita da Roccalumera e poi estesa in tutta Italia. Tutti volevano aiutare e tutti volevano sapere le condizioni della ragazza dopo gli interventi chirurgici che purtroppo non hanno sconfitto il maledetto tumore. A maggio erano stati raccolti oltre 100mila euro tramite donazioni dei cittadini, cifra utile a permettere ad Angelica di sottoporsi a un'operazione molto importante in un centro specializzato di Hannover. Tutto sembrava andare per il verso giusto ma le sue condizioni con il passare dei giorni peggioravano fino alla morte. L'aiuto ad Angelica ha lasciato un segno in chi in questi mesi non si è perso d'animo nel sostenere i familiari. Una vicinanza importante che se non potrà sconfiggere la morte non farà dimenticare il bene che la comunità jonica ha voluto alla ragazza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Getta i rifiuti fuori orario e prende a pugni un vigile urbano: denunciato comandante degli aliscafi

  • L'ospedale Papardo cerca infermieri e operatori sociosanitari, selezioni in corso

  • Positivo al coronavirus ma va in palestra, indagini in corso della polizia municipale

  • Grave incidente in autostrada vicino lo svincolo di Messina centro, due feriti al Policlinico

  • Operazione antidroga nelle acque dello Stretto, fermati due uomini pronti a trasportare 7 chili di marijuana in Sicilia

  • Conte firma il nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata l'ordinanza di Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento