rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

Raid incendiari a Tremestieri, disposto il rito immediato

Processo a settembre per il 52 enne che il 18 marzo scorso in via Consolare Valeria ha fatto esplodere una bombola e distrutto auto e parte della facciata di una palazzina in via Consolare Valeria

Il gip Tiziana Leanza ha disposto il rito immediato per il 52 enne che il 18 marzo scorso in via Consolare Valeria ha fatto esplodere una bombola e distrutto auto e parte della facciata di una palazzina in via Consolare Valeria per tornare poi qualche ora dopo per tentare di incendiare un capannone.

Il rito immediato è stato chiesto dal pm Mauro Accolla. L'uomo, che in passato ha avuto problemi psichiatrici, dovrà comparire in aula il 27 settembre. Deve rispondere dei reati di devastazione e tentato incendio doloso.

L'uomo, che attualmente si trova in carcere, G.M, messinese, residente sulla Statale 114, è accusato di aver appiccato il fuoco innescando un ordigno costituito da una bombola contenente gas gpl, determinando così l’esplosione ai danni di alcune vetture parcheggiate sulla pubblica via e di uno stabile in via Consolare Valeria. Lo stesso uomo è indagato per aver innescato un altro ordigno infiammabile ai danni di un altro immobile sempre sito in via Consolare Valeria sede della ditta “Anticendio dello Stretto”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raid incendiari a Tremestieri, disposto il rito immediato

MessinaToday è in caricamento