rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Cronaca

Riapre dopo sei ore il tratto Giarre-Fiumefreddo, l'ira di chi è rimasto bloccato in autostrada: "Come un sequestro"

Terminate le operazioni di rimozione dei due camion coinvolti. Disagi per centinaia di automobilisti in coda per ore

Dopo sei ore sono state riaperte entrambe le corsie autostradali dell'A18 tra Giarre e Fiumefreddo, teatro dell'incidente di questa mattina tra due tir. Alle 17.10 completate le operazioni di rimozione dei mezzi coinvolti, dapprima era stata liberata una corsia per permettere ai veicoli incolonnati di poter riprendere la marcia. Poi il via libera dopo aver accertato le adeguate condizioni di sicurezza.

Una giornata da incubo per centinaia di automobilisti fermi per ore sulle due carreggiate che collegano Messina e Catania. "Da quasi quattro ore siamo fermi su questo tratto autostradale, senza alcuna comunicazione. Centinaia di persone sono fuori delle loro auto, senza poter bere o mangiare e in assenza di servizi igienici. È una situazione assurda, al limite del sequestro di persona. Ci sono bambini, anziani e persone disabili. Teniamo di dover trascorrere qui ancora molte ore e comincia a fare freddo". Così le testimonianze raccolte dall'Ansa.

Cosa è successo

Alle ore 12,15 di oggi, la squadra del distaccamento dei vigili del fuoco di Riposto è intervenuta per un incidente stradale verificatosi sulla A18, nel tratto da Giarre a Fiumefreddo, sulla carreggiata in direzione Messina. Sono stati coinvolti due mezzi pesanti: un camion cisterna che trasportava olio esausto ed un camion che trasportava cassoni in plastica per frutta.

Il conducente del camion che trasportava cassoni, per cause in corso di accertamento, mentre procedeva sulla carreggiata in direzione di Catania, sembra abbia perso il controllo del proprio mezzo invadendo la corsia opposta e scontrandosi con la cisterna che procedeva sull'altra carreggiata in direzione di Messina.

L'autista del camion è stato soccorso e trasportato con urgenza in elisoccorso all'ospedale Cannizzaro di Catania. Si tratta di un 33enne di Ramacca, giunto in codice rosso per politrauma, vigile e cosciente, che si trova al Trauma Center per gli approfondimenti diagnostici

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riapre dopo sei ore il tratto Giarre-Fiumefreddo, l'ira di chi è rimasto bloccato in autostrada: "Come un sequestro"

MessinaToday è in caricamento