Cronaca Centro / Via Antonio Salandra

Centoquaranta nuovi posti di lavoro alla Messina Servizi, scattate le procedure di mobilità

La società presieduta da Pippo Lombardo ha avviato l'iter di legge in previsione dell'aumento di organico nella gestione dei rifiuti. Un centinaio le domande pervenute da tutti gli enti siciliani

L'ultimo concorso pubblico della Messina Servizi al Centro per l'Impiego

Le previsioni secondo contratto di servizio sono di ampliare l'organico di altre 140 unità. Non sarà fatto nelle prossime settimane ma la Messina Servizi Bene Comune presieduta da Pippo Lombardo ha già fatto scattare le procedure di legge prima di procedere, in caso, a un nuovo concorso pubblico dopo quello espletato nei mesi scorsi. E' stata infatti avviata la mobilità interaziendale - lo dicono le norme - per i nuovi impieghi destinati ai servizi dell'azienda comunale. Un centinaio le domande presentate da dipendenti a lavoro presso altri enti pubblici della Sicilia che vogliono lavorare a Messina. "Ovviamente le assunzioni non saranno fatte a breve, stiamo seguendo le norme che ci impongono la mobilità e dopo, secondo legge, si procederà a concorso" - risponde Lombardo. Intanto si stanno per concludere i tamponi per il personale della Messina Servizi, ne mancano circa un centinaio tra gli addetti che volontariamente si sottoporranno ai controlli anticovid. Sono pochissimi i dipendenti risultati positivi dopo le verifiche seguite alle due vittime per coronavirus tra gli operatori della società comunale. 

Messina Servizi, tamponi per il personale 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centoquaranta nuovi posti di lavoro alla Messina Servizi, scattate le procedure di mobilità

MessinaToday è in caricamento