Cronaca Taormina

Ventenne morto a Taormina sugli scogli, la famiglia chiede aiuto per i funerali

Sarà il Comune a provvedere alle esequie. Il sindaco Mario Bolognari ha già dato mandato agli uffici per i dovuti riscontri e incarico alla ditta di pompe funebri. Il Consolato tunisino si occuperà del trasporto in patria

Sarà il Comune di Taormina a provvedere economicamente per i funerali del giovane di origine tunisino tragicamente morto ieri dopo essersi schiantato sugli scogli mentre si trovava a Capotaormina per pescare insieme ad un amico e il fratello.

I genitori del ragazzo, Ben Diala Faker che avrebbe compiuto vent'anni tra qualche settimana, hanno fatto sapere ai carabinieri che non sono nelle condizioni economiche per affrontare le esequie e il sindaco Mario Bolognari ha dato immediatamente la disponibilità dell’amministrazione. Gli uffici del Comune stanno effettuando i dovuti riscontri ma è già stato dato incarico alla ditta di pompe funebri.

La salma del giovane si trova ancora nella camera mortuaria del cimitero di Taormina e sarà restituita ai genitori in giornata. La famiglia ha contattato il consolato tunisino con l’obiettivo di portarlo nel paese di origine.

Secondo le prime ricostruzioni dei carabinieri, diretti dal capitano, Arcangelo Maiello, il giovane sarebbe scivolato da una gradinata battendo violentemente la testa sugli scogli e morendo sul colpo. I soccorritori non hanno potuto fare nulla se non constatare il decesso. 

Le spese locali sono sostenute dal Comune, il consolato tunisino pagherà le spese per il trasporto in patria e si stanno raccogliendo le somme necessarie per il viaggio dei familiari. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ventenne morto a Taormina sugli scogli, la famiglia chiede aiuto per i funerali

MessinaToday è in caricamento