rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Cronaca

L'inchiesta sui bilanci del Comune, in Cassazione il ricorso presentato dal "super creditore" Cucinotta

Stamani l’udienza in V sezione penale. In Corte d’Appello sono stati tutti assolti

E’ attesa per questa sera la decisione della Corte di Cassazione sugli effetti civili dell’operazione bilancio.

Stamani l’udienza in V sezione penale. E’ stato discusso il ricorso presentato dall’avvocato Rosario Cucinotta, parte civile nel procedimento per il mancato pagamento di incarichi legali per conto del Comune di Messina.

Il procuratore generale ha chiesto l’ammissibilità del ricorso e la trasmissione del procedimento ad una sezione civile della Cassazione per la quantificazione del danno. E’ la prima volta dopo la riforma Cartabia.

Impegnati nella difesa i legali Luigi Giacobbe, Marcello Scurria, Nino Parisi, Diego Foti, Giovanna Saia, Giuseppe Giannetto, Nino Favazzo.

Per l’operazione bilancio, in Corte d’Appello, sono stati tutti assolti perché il fatto non costituisce reato o perchè “non sussiste”. La Corte aveva rigettato anche la richiesta di risarcimento danni presentata da Cucinotta, "super creditore" del Comune che a suo tempo fece scattare l’inchiesta con un esposto in Procura.

Nel 2014, quando scattò l'inchiesta, furono ben 73 in totale gli indagati: tra amministratori pubblici, consiglieri comunali, funzionari di Palazzo Zanca e revisori dei conti dei 4 anni di amministrazione comunale che vanno dal 2009 al 2012. Tutti furono accusati, a vario titolo, delle ipotesi di reato di falso ideologico e abuso d’ufficio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'inchiesta sui bilanci del Comune, in Cassazione il ricorso presentato dal "super creditore" Cucinotta

MessinaToday è in caricamento