Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Circo Orfei fermo al San Filippo, la petizione per spostare gli animali: "Segregati da settimane in spazi angusti"

L'istanza inviata al presidente della regione e al sindaco della città per trovare un nuovo alloggio agli animali presenti al San Filippo da mesi. "Si trovi un luogo idoneo al loro benessere fisico ed emotivo che possa offrire una sistemazione adeguata alle loro esigenze", scrivono

Ancora fermi a Messina i circensi del "Circo Orfei Darix Martini", che dopo essere rimasti per otto mesi bloccati a causa della pandemia a Santa Teresa di Riva, hanno sospeso nuovamente il loro giro stabilendosi al parcheggio dello Stadio San Filippo, complice l'ulterore stop agli spettacoli del decreto ministeriale. Ad accendere nuovamente i riflettori sulla vicenda sono la Federazione dei Verdi Sicilia, il Fronte di resistenza comunista e l'Associazione Mann, che hanno lanciato una petizione inviandola sia al presidente della regione Nello Musumeci che al sindaco Cateno De Luca, per la tutela degli animali presenti nel circo. 

"Gli animali sono segregati da settimane all'interno di un'area di parcheggio, rinchiusi in spazi angusti che non consentono loro di vivere dignitosamente. Si tratta di spazi non idonei alla loro permanenza che rappresentano un notevole rischio sanitario per gli animali e per l'intera comunità", scrivono. "Vista l'emergenza pandemica in atto, chiediamo alle istituzioni di trasferire questi animali in un luogo idoneo al loro benessere fisico ed emotivo (centri di recupero, parchi, santuari), che possano offrire una sistemazione adeguata alle loro esigenze, come ad esempio il centro di recupero di Semproniano, dove vengono ospitati animali domestici (dromedari, lama, bovini etc) e altri grandi felini e animali considerati pericolosi", aggiungono. 

La petizione vuole sensibilizzare anche a livello nazionale la cessazione dell'intrattenimento circense con gli animali. "Reclamiamo a gran voce, inoltre, una legge che assicuri la cessazione di queste forme di intrattenimento e una soluzione coerente ed efficace per porre fine alle sofferenze fisiche ed emotive degli animali selvatici nei circhi e prevenire i conseguenti rischi sanitari e di conservazione. Troviamo indecoroso che, ancora oggi, il nostro paese non abbia una legge che tuteli il diritto alla vita di questi animali, costretti fin dalla nascita a passare la totalità del proprio tempo in uno stato di segregazione, all'interno di spazi angusti e degradanti. Si tratta di una piaga che si cerca di combattere da decenni: gli animali, soprattutto i grandi mammiferi, dovrebbero vivere liberi nel proprio ambiente naturale", scrivono ancora. 

Gli effetti nocivi del lockdown non investono soltanto gli esseri umani ma anche gli animali. "Durante il lockdown, abbiamo avuto modo di constatare che vivere all'interno di spazi limitati ha effetti devastanti sul nostro stato di benessere. Anche gli animali, per quanto non possano esprimere a parole il proprio malessere, sono fortemente danneggiati da questa condizione disumana di segregazione, com'è stato affermato dalla Federazione dei Veterinari Europei (FVE) nel 2015. Lo sfruttamento degli animali selvatici all'interno dei circhi è una forma di crudeltà intollerabile, uno spettacolo diseducativo nei confronti delle nuove generazioni, alle quali viene insegnato che gli animali sono materia inerte da dominare per il proprio divertimento. Riteniamo che la cultura debba essere nvece promotrice di empatia, di valori e di coesione sociale. Pertanto, riteniamo necessario e urgente procedere all'abolizione dell'utilizzo di animali selvatici nei circhi, in quanto esseri viventi meritevoli di considerazione morale, che necessitano di essere protetti nel loro diritto a un'esistenza dignitosa", concludono. 

Ecco i firmatari della richeista. 

Adolfo De Angeli
Anna Stanco
Romina Currò
Raffaella Spadaro
Maurizio Vorzitelli
Carlo Callegari
Anna Giordano
Andrea Casini
Giuseppe Lucchesi
Cristina Cosentino
Antonio Bertuccelli
Ester Gangemi
Domenico Manna
Maria Samonà
Carmen Ruello
Lorenzo Egi
Myriam Chiella
Jessica Scimone
Carmelo Fortinato Sardegna
Ivana Fiumano'
Raffaele Scirocco
Linda Rodilosso
Carmen Fiore
Mimma Luciano
Carmen Foti
Maria Rosaria Rosaria Cannistrà
Debora Ricciardi
Philippe Chiella
Lucia Amelia Coglitore
Adriana Cacciato
Giulio Raco
Laura Bruno
Maurizio Biundo
Maria Biscuso
Natalia Laganà
Giuseppe Borgia
Francesco Ricciardi

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Circo Orfei fermo al San Filippo, la petizione per spostare gli animali: "Segregati da settimane in spazi angusti"

MessinaToday è in caricamento