rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca Barcellona Pozzo di Gotto

Pistola e caricatore nascosti in cucina, in manette un 43enne

L'uomo è stato colto in flagrante dai carabinieri durante una perquisizione. L'arma aveva la matricola abrasa

Nascondeva pistola e caricatore in cucina e per questo è stato arrestato. Succede a Barcellona Pozzo di Gotto dove ieri i carabinieri hanno arrestato un 43enne, già noto alle forze dell'ordine, per detenzione di arma clandestina e munizionamento.

Nell’ambito di un servizio finalizzato alla prevenzione dei reati in materia di armi, i militari hanno eseguito una perquisizione nell’abitazione dell’uomo, avendo fondati motivi di ritenere che lo stesso
potesse detenere illegalmente armi o munizioni. L’ipotesi investigativa  si è dimostrata fondata e, nel corso della perquisizione, abilmente occultate dietro ad un’intercapedine in cucina, sono state
rinvenute una pistola calibro 7,65, marca Beretta, con matricola abrasa e caricatore inserito nonché 36 cartucce dello stesso calibro. L’arma ed il relativo munizionamento sono state sottoposte a sequestro ed inviate al Reparto Investigazioni Scientifiche di Messina per gli esami tecnici balistici al fine di accertate se la pistola sia stata utilizzata per commettere fatti delittuosi. 

Al temine delle formalità di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, l’arrestato è stato ristretto nel carcere di Barcellona Pozzo di Gotto, in attesa di essere giudicato. I carabinieri hanno altresì avviato indagini finalizzate ad accertare la provenienza dell’arma e delle munizioni.

Il procedimento si trova nella fase delle indagini preliminari e per l’indagato vale il principio di non colpevolezza sino alla sentenza definitiva, ai sensi dell’art. 27 della Costituzione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pistola e caricatore nascosti in cucina, in manette un 43enne

MessinaToday è in caricamento