Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Vara e Giganti non saranno neanche esposti, Prefettura: "Rischi troppo alti"

Salta anche nel 2021 i due storici eventi del Ferragosto messinese. Dopo lo stop alla processione, machina votiva e carri rimarranno in deposito. La decisione dopo la riunione a Palazzo del Governo

Vara e Giganti arrivederci al 2022. Dopo il già preannunciato stop alla processione, salta anche la possibilità che la machina votiva e due carrri raffiguranti Mata e Grifone, possano essere esposti. Così ha stabilito il prefetto Cosima Di Stani al termine dela riunione con il comitato provinciale di Ordine e Sicurezza Pubblica.

"Alla luce degli allarmanti dati relativi all’aumento dei contagi di questi giorni, evidenziati dal dott. Vincenzo Picciolo, rappresentante dell’Asp, e al rischio del potenziale assembramento che si potrebbe verificare nei giorni della Festa dell’Assunta attorno al carro cotivo; a tutela della salute pubblica e del rischio che, un aumento di contagi in città, potrebbe condurre ad una nuova chiusura delle attività cittadine si è ritenuto all’unanimità, anche quest’anno, che né la Vara né i Giganti siano esposti in forma statica, rimandando ad eventi collaterali che ne evidenzino l’aspetto culturale e storico".

Intanto, il consiglio comunale ha votato una linea di indirizzo per l’amministrazione riferita all’impegno del restauro della Vara e dei Giganti, fermi da due anni, e all’organizzazione di un calendario di eventi collaterali che coinvolgano tutti i soggetti che da anni si impegnano a tramandarne la storia e la tradizione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vara e Giganti non saranno neanche esposti, Prefettura: "Rischi troppo alti"

MessinaToday è in caricamento