Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Si tuffano in mare a Milazzo nonostante la burrasca, ragazzi in balìa delle onde: un disperso tra i soccorritori

Sono entrati in acqua sfidando il maltempo, ma le onde alte fino a sei metri hanno impedito loro di rientrare. Ricerche disperate per ritrovare Aurelio Visalli, sottufficiale della Capitaneria

I soccorsi ai due ragazzi sul lungomare di Ponente

Si sono tuffati in mare nonostante la burrasca in corso e le onde alte più di cinque metri. Protagonisti due ragazzi di Milazzo che hanno deciso di sfidare la sorte, nuotando tra il mare in tempesta. Ma non sono più riusciti a tornare a riva restando in balìa dei marosi. A dare l'allarme altri bagnanti della spiaggia di Ponente nei pressi della discoteca Le Cupole.

Sul posto sono immediatamente intervenuti gli uomini della guardia costiera e i vigili del fuoco. Il primo ragazzo è riuscito a raggiungere la riva poco dopo, il secondo ha invece raggiunto a fatica una boa attendendo i soccorsi. Entrambi sono stati salvati e trasportati in ospedale. 

Ma al momento la capitaneria di porto è ancora in azione. Secondo le prime informazioni c'è un disperso tra gli uomini della Guardia Costiera di Milazzo che erano intervenuti per soccorrere i ragazzi. Con l'ausilio di un aereo e di una motovedetta proseguono i controlli per recuperare l'operatore della Guardia Costiera che insieme ad altri due colleghi aveva sfidato le onde altissime per salvare il giovane. 

Proseguono le verifiche in mare per ritrovare Aurelio Visalli, il sottufficiale della Capitaneria disperso dopo il tentativo di salvare uno dei due ragazzi in difficoltà tra le onde altissime. A Milazzo sono giunti anche i vertici regionali della Capitaneria, gli ammiragli Russo e Pettorino, per assistere da vicino agli interventi di recupero. 

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si tuffano in mare a Milazzo nonostante la burrasca, ragazzi in balìa delle onde: un disperso tra i soccorritori

MessinaToday è in caricamento