rotate-mobile
Cronaca

Bilanci di fine anno e auguri per quello nuovo, la giunta: "Ecco cosa abbiamo fatto per Messina"

La parola agli assessori dell'amministrazione Basile e ai presidenti delle società partecipate per tracciare un resoconto dell'attività svolta nel corso 2023 e annunciare gli impegni futuri. Basile: "Grazie alla squadra che lavora al mio fianco"

Pochi minuti a testa per tracciare un bilancio del percorso svolto durante il 2023 e per annunciare i progetti in cantiere per il 2024. A parlare sono stati gli assessori della giunta Basile insieme ai presidenti delle partecipate che questa mattina nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Zanca per lo scambio di auguri hanno esposto il proprio resoconto delle attività svolte. "Grazie alla squadra che lavora al mio fianco", ha detto il sindaco Basile a chiosa della serie di interventi, per cui l'approvazione del piano di riequilibrio resta la più importante e fondamentale sfida vinta nel corso dell'anno che sta per passare. 

Il primo a prendere la parola è il vicesindaco e assessore ai lavori pubblici Salvatore Mondello che ha ribadito l'importanza del progetto di rinnovamento dell'edilizia pubblica "con particolare riferimento alle scuole perché siamo riusciti a completare 8 plessi scolastici già restituiti ai rispettivi dirigenti e sono in corso 9 appalti", ha detto, senza tralasciare l'impegno per il Risanamento, svolto insieme al dipartimento che si occupa del patrimonio, e gli interventi legati a mobilità e rigenerazione urbana con particolare riferimento alla riqualificazione di Piazza Cairoli e piazza del Popolo. "Sono orgoglioso di aver messo in campo con il nostro direttore generale una attività di riqualificazione delle sedi stradali che non si vedeva in campo da diversi anni - ha concluso Mondello - Si pensi al viale Boccetta, al viale della Libertà, a via Adolfo celi, a via Cesare Battisti bitumate con asfalto drenante che aiuta sulla pavimentazione che della raccolta delle acque meteoriche e riduce l'inquinamento acustico". 

Rafforzare i servizi sociali è l'impegno dell'assessore al ramo Alessandra Calafiore che ha ribadito "la proroga degli otto contratti degli assistenti sociali e la futura assunzione di altri otto ma il tema fondamentale resterà ancora per l'anno prossimo quello dell’inclusione sociale e integrazione socio sanitaria, con la realizzazione dei tirocini per i ragazzi autistici che rappresenta una svolta non soltanto per la visione del lavoro verso chi ha disabilità ma come metodo amministrativo". La messa in sicurezza di torrenti, coste e la difesa del suolo i nodi dell'assessorato di Francesco Caminiti che ha rinnovato, inoltre, l'impegno per la tutela dei litorali e la "restituzione della spiaggia di Maregrosso - ha detto - circa 250 metri a due passi da Piazza Cairoli senza dimenticare i parchi come Villa Dante, riqualificata, e ForestaMe". 

Incremento del turismo e allestimento di un museo multimediale dedicato ad Antonello da Messina i cavalli di battaglia dell'assessore alla cultura Enzo Caruso, mentre ancora saldo l'impegno dell'assessore alle politiche giovanili Liana Cannata. Incremento della digitalizzazione della pubblica amministrazione e riduzione della tari sono ancora gli obiettivi dell'assessore Roberto Cigala, mentre supportare e mettere in luce l'importanza delle scuole messinesi per il territorio l'obiettivo dell'assessore Pietro Currò

"L'anno prossimo sarà l'anno in cui cominceremo i lavori allo Stadio Celeste - ha annunciato l'assessore Massimo Finocchiaro - Ma l'orgoglio del 2023 è stata la restituzione del PalaRescifina che è tornato agibile dopo 10 anni di chiusura. Ma oltre questo siamo orgogliosi anche gli eventi sportivi e musicali nonché quelli legati al mondo dello spettacolo che hanno messo la città in vetrina". E nel 2024 vedranno alla luce, infine, anche i progetti legati al miglioramento dei servizi dei cimiteri, nonché il nuovo centro polifunzionale della protezione civile di Santa Lucia. Lo ha annunciato l'assessore Massimiliano Minutoli ribadendo che "a breve anche il piano comunale di emergenza della città di Messina sarà portato in giunta e rappresenterà un aggiornamento ancora bloccato dal 2017".

A conclusione della conferenza stampa la voce è passata ai presidenti delle società partecipate Amam, Arisme, Atm, Messina Servizi, Messina Social City e Patrimonio spa. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilanci di fine anno e auguri per quello nuovo, la giunta: "Ecco cosa abbiamo fatto per Messina"

MessinaToday è in caricamento