menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ruba i soldi dal portafoglio del collega, arrestato infermiere

L'uomo ha più volte manomesso la serratura dell'armadietto e prelevato fino a 530 euro. Per non farsi riconoscere si copriva il volto con mascherina e copricapo

Per ben tredici volte ha prelevato denaro dal portafoglio di un collega, riuscendo a forzare la serratura dell'armadietto e ad agire indisturbato. Nei guai è finito un infermiere di 53 anni in servizio nell'ospedale di Sant'Agata di Militello. Prima di ogni furto, l'uomo celava il suo volto con mascherina e copricapo con il chiaro obiettivo di rendersi irriconoscibile.

Ma la vittima, accortasi degli ammanchi di denaro fino a un totale di 530 euro, ha allertato la polizia. Sono quindi scattate le indagini e gli agenti sono riusciti a rintracciare il responsabile grazie a una microcamera installata all’interno dell’armadietto che ha immortalato il ladro in diversi momenti. L'uomo seguiva sempre lo stesso modus operandi:dopo aver aperto l’armadietto, prelevava dai pantaloni del collega, appesi, il portafoglio ed estraeva delle banonote delle quali si appropriava. In un'occasione, il 53enne ha addirittura commesso il furto nonostante fosse libero dal servizio, raggiungendo appositamente l'ospedale per
impossessarsi illecitamente del denaro dell'ignaro collega. Visionando accuratamente le immagini, inoltre, la polizia ha notato che
l’indagato, in tutti gli episodi, aveva cura di riporre tutto come era prima ed inoltre, in 3 casi, dal momento che il collega aveva lasciato poco denaro, dopo averlo contato, lo riponeva nuovamente nel portafogli senza asportare nulla.

I reati contestati sono quelli di furto aggravato, con violenza sulle cose presenti in edifici pubblici ed esposte per necessità alla pubblica fede e di aver abusato di relazioni d’ufficio. Per il responsabile sono scattati gliarresti domiciliari, emessi dal gip del tribunale di Patti, Ugo Domenico Molina, su
richiesta del procuratore di Patti Angelo Cavallo e del sostituto procuratore Alessandro Lia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento