rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Cronaca Furci Siculo

Oltre quaranta chili di pesce di dubbia provenienza, scatta il sequestro

L'operazione della guardia costiera in sinergia con l'Asp. Sanzionato il commerciante mentre la merce è stata devoluta in beneficenza

Sono quarantadue i chili di pesce sequestrato dalla guardia costiera a Furci Siculo. La merce, pronta ad essere venduta all'interno di una pescheria, era sprovvista di documentazione attestante la provenienza. Un illecito che è costato caro al commerciante, sanzionato per 1500 euro. L'attività di controllo è stata eseguita con l'ausilio del personale del dipartimento Prevenzione Sanitaria dell'Asp. 

In particolare, il pesce era privo sia di fattura di acquisto sia del documento attestante la cattura.  Il prodotto sequestrato è stato devoluto in beneficenza ad un Ente caritatevole in quanto dall’ispezione eseguita dai veterinari dell’Asp di Messina il prodotto risultava edibile e quindi idoneo al consumo umano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre quaranta chili di pesce di dubbia provenienza, scatta il sequestro

MessinaToday è in caricamento