Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Gestione stadio, l'Fc Messina valuta le vie legali

La società giallorossa sarebbe pronta a tutelare i propri interessi dopo lo slittamento dei tempi sull'affidamento della gestione dell'impianto. Il progetto dell'Fc ancora in valutazione da un consulente esterno nonostante il parere favorevole della commissione giudicatrice

Rischia di avere risvolti legali la vicenda relativa alla gestione dello stadio "Franco Scoglio". Il Football Club Messina, dopo la lettera inviata ieri all'amministrazione comunale, sta infatti valutando l'opportunità di rivolgersi ad un avvocato per tutelare i propri interessi. Oggetto del contendere è l'allungamento dei tempi di valutazione del progetto di riqualificazione dell'impianto, con un investimento pari a 141 milioni, che la società giallorossa ha presentato come unica partecipante al bando del Comune.  

Palazzo Zanca, infatti, ha di fatto scelto di temporeggiare chiedendo ulteriori indicazioni ad un consulente esterno che il Rup Salvatore De Francesco ha individuato nello studio Vermiglio. Un ulteriore analisi delle carte che il Football Club Messina non si spiega in considerazione del parere favorevole dell'Urega sul progetto che aveva già ricevuto l'ok, con la richiesta di approfondimenti, dalla stessa commissione giudicatrice. La gara resta quindi ferma con le quattro frecce mentre l'Fc rischia un danno economico. Sulla questione è previsto un ulteriore tavolo tecnico tra i componenti della commissione e la stessa amministrazione comunale. 

Il sodalizio con a capo Rocco Arena ha intanto precisato di essere aggiudicataria della gara già dallo scorso 26 aprile, visto il silenzio assenso garantito dal vigente Codice degli Appalti, sottolineando inoltre che "questo protrarsi, con continui rinvii, del completamento dell’iter di assegnazione sta “coincidendo” con lo spirare del Campionato di calcio di Serie D e ciò a danno della scrivente che continua a pagare un importante canone di affitto, ad ogni partita casalinga, pari a € 3.500,00 oltre oneri aggiuntivi, per l’utilizzo, a favore dell’altra Compagine cittadina, che di contro sta risultando beneficiaria di un servizio, improprio ed illegittimo con l’aggravante di un arbitrio nell’utilizzo prolungato di un bene di fatto Bandito da Codesto Spett. Comune con procedure di evidenza pubblica e con rigide regole ben note".

L'appello dei tifosi: "Si faccia chiarezza sui ruoli"

Sulla vicenda è intervenuto anche il gruppo organizzato Space Boys che sostiene l'Fc Messina, tramite una nota stampa che riportiamo integralmente.

"Emgerge la necessità di fare chiarezza sui ruoli che le istituzioni od organi politici e ciascun tifoso dovrebbero assumere sulla questione dello Stadio Franco Scoglio aggiudicato in data 26 aprile dalla commissione di gara all'uopo preposta. Noi space boys siamo rimasti in silenzio ed attendiamo fiduciosi   l'esito delle risultanze degli uffici che non hanno bisogno di pressioni mediatiche mascherate sottoforma di accesso agli atti o di dichiarazioni inopportune da chi non è preposto a farle senza prima aver atteso gli esiti del parere richiesto dal Rup.  Parere che ancora il Rup sta valutando e che non può essere conosciuto o conoscibile da nessuno se non da chi ne è l'estensore.  Noi, come gruppo organizzato della tifoseria del FootballClub Messina, attendiamo fiduciosi che questa amministrazione comunale voglia finalmente consegnare alla città la possibilità di avere uno Stadio degno di questo nome, tra i più importanti d'Italia e d'Europa, forse addirittura del mondo. 

L'amministrazione Comunale tutta ha il dovere di vigilare che non vi siano pressioni o turbamenti nel regolare  svolgimento delle procedure e che sia rispettato il codice degli appalti, così come è stato finora. 

Riteniamo opportuno ribadire l'importanza epocale e di ricaduta economica ed occupazionale per la città che la realizzazione  del progetto da parte della società aggiudicataria comporterebbe. Palazzo Zanca in tutte le sue componenti ed in testa il Sindaco, avrebbero in una settimana la possibilità di passare alla storia per aver determinato l'arrivo in città di ingenti somme come quelle che saranno impegnate da tutti i partners per realizzare il progetto. A questi si aggiunga il risultato straordinario dei 100 milioni di euro di risorse Statali per il delicato tema delle  baracche. In totale, questa settimana il Comune di Messina  potrebbe portare a casa il risultato storico di aver ottenuto, grazie alla propria visione, 240 milioni di euro. È infine opportuno e doveroso segnalare che lo Stadio è della città e rimarrà tale. Poco importa se a partecipare sia stata la società riconducibile ad una squadra piuttosto che ad un'altra. Lo Stadio è di tutti e tutti vi potranno giocare. 

Alla luce di quanto sopra e certi del rispetto di tutte le norme vigenti in materia di codice degli appalti che assegna a ciascuno i propri ruoli, attendiamo fiduciosi di poter ringraziare tutte le componenti istituzionali coinvolte, a cominciare dal Sindaco, dalla Giunta, dal Consiglio Comunale ed infine dalla società fc Messina e dai suoi numerosi partners che permetteranno di realizzare uno dei progetti più importanti al mondo in questo momento, che vede con orgoglio la nostra città tutta a beneficiarne".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gestione stadio, l'Fc Messina valuta le vie legali

MessinaToday è in caricamento