menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vaccino anticovid, anche i coniugi di persone estremamente vulnerabili possono richiederlo

I parenti di malati gravi (non rientrano tutte le patologie) hanno la possibilità su richiesta di essere sottoposti alle dosi. Ieri nell'ultimo giorno dell'orario prolungato in Fiera in trenta hanno rinunciato all'Astrazeneca

Una trentina le rinunce ieri all'Astrazeneca, all'hub in Fiera, nell'ultimo giorno dei tre fissati per il vax day. Su 323 persone prenotate tra docenti, rappresentanti delle Forze dell'Ordine e over70 senza gravi patologie, sono state 293 le dosi del siero anglosvedese somministrate. Delle trenta rinunce - secondo quanto si è appreso - rientrano (pochi) quelli che per patologie verificate dai sanitari non potevano ricevere Astrazeneca. Su 113 prenotati al Pfizer invece ben 121 le dosi eseguite. Intanto anche nel Messinese i coniugi di persone che rientrano nelle categorie estremamente vulnerabili o parenti che prestano assistenza (non per tutte le patologie ma solo quelle molto gravi) possono richiedere e ottenere il vaccino per consentire una maggiore sicurezza in famiglia nella protezione al coronavirus. Al momento (dopo le giornate di sabato, domenica e lunedì) stoppato l'orario prolungato in Fiera fino alle 22. 

Vaccini in Sicilia, bilancio positivo per Razza

L'obiettivo della Regione - come sottolineato dall'assessore Ruggero Razza - era di "Recuperare il prezioso tempo perso a causa dello stop temporaneo del vaccino anglo-svedese nei giorni scorsi e vaccinare più cittadini possibili con un lavoro straordinario serale". 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I Lions siciliani donano sei cani guida ai non vedenti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento