Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Nuovi positivi tra vigili urbani e parenti, Giordano: "Servizi con due sole unità"

Crescono da sei a otto nella polizia municipale gli agenti affetti da Covid-19, contagi tra i familiari. Il sindacalista del Csa lancia proposte all'amministrazione comunale

L'aumento dei casi positivi di coronavirus prosegue nella polizia municipale. Secondo quanto riferisce il sindacalista del Csa Gaetano Giordano da 6 a 8. E' stata avviata la tracciabilità dei contatti per gli isolamenti fiduciari. Anche nei nuclei familiari degli appartenenti al Corpo di polizia municipale crescono i contagi, gli isolamenti e le quarantene. Su otto vigili urbani positivi due sono ricoverati, uno al Papardo e il secondo al Policlinico. Giordano: "E' di tutta evidenza che il virus rimane in incubazione (nascosto ed invisibile al tampone)  anche per un periodo lungo fino a 14 giorni, ecco perché corre l'obbligo della quarantena e non la facoltà, proprio per ridurre contatti evitando contagi certi e prevedibili, prima che la polizia municipale rimanga decimata - prosegue - occorre predisporre nell'immediato servizi composti da due sole unità per pattuglia, necessario programmare da subito e fino a cessata emergenza servizi diurni, serali e notturni con pattuglie composte da due unità, coppie fisse possibilmente o quantomeno appartenenti alla stessa sezione". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovi positivi tra vigili urbani e parenti, Giordano: "Servizi con due sole unità"

MessinaToday è in caricamento