rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Cronaca

Studentessa messinese stuprata nella residenza universitaria di Torino, fermato un minorenne

Gli agenti delle volanti lo hanno individuato nella notte grazie ai fotogrammi estratti dai filmati degli apparati di videosorveglianza acquisiti ed esaminati dagli investigatori

C'è un fermato per lo stupro della studentessa messinese nella residenza universitaria di Torino.

La squadra mobile della polizia - come riportato da TorinoToday - ha fermato nella notte un ragazzo sospettato di essere l'uomo che sabato 29 ottobre si è introdotto all'interno della residenza universitaria Borsellino di Torino, e violentato la 23 anni. Si tratterebbe di un giovane minorenne. Al momento la notizia non è stata confermata dagli investigatori.

Il giovane è stato individuato da un equipaggio di Squadra Volante, grazie ai fotogrammi estratti dai filmati degli apparati di videosorveglianza acquisiti ed esaminati dagli investigatori, opportunamente distribuiti al personale del controllo del territorio.

I pregressi riscontri investigativi e le risultanze di natura scientifica, sviluppate dal locale Gabinetto di Polizia Scientifica, hanno consentito di costituire un solido quadro indiziario, in virtù del quale è stata adottata la misura precautelare.

Il Procuratore della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni, assumendo la titolarità delle indagini, ha inteso esprimere il suo vivo apprezzamento per l’importante risultato investigativo, frutto del lavoro corale, professionale e coordinato delle varie articolazioni della Polizia di Stato interessate.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studentessa messinese stuprata nella residenza universitaria di Torino, fermato un minorenne

MessinaToday è in caricamento