rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cucina

Invitanti e saporite, prepariamo le sarde a beccafico: intramontabile bontà della tradizione messinese

La ricetta passo dopo passo

Voglia di un piatto di pesce saporito e invitante? Oggi prepareremo un classico della cucina messinese: le sarde a beccafico. Fritte, invitanti e croccanti si possono servire come antipasto o secondo. Immancabili in un fritto misto. Ma come farle a casa senza sbagliare? il segreto per renderle irresistibili è il  cuore morbito di pangrattato condito con formaggio, aglio, sale,pepe, prezzemole e uova. Basta non sbagliare le dosi e il successo sarà garantito. Vediamo come preparale insieme nella ricetta semplice e veloce per prendere per la gola ospiti e non solo.

Ingredienti

1 kg di sarde ben pulite e senza spine.

Per il ripieno

150 g di mollica,
Grana grattugiato q.b.
 Pecorino grattugiato q.b. 
1 spicchio d’aglio
Prezzemolo q.b
2 uova 
Olio extravergine d’oliva, sale e pepe q.b.

Per friggere:

olio di semi di arachidi

Preparazione

La preparazione di questo piatto  è semplice e veloce. Basta pulire le sarde privandole delle spine ed aprirle a libro. A parte condire il pangrattato  con i formaggi, aglio,sale,pepe, prezzemolo e le uova  e amalgamare il tutto.  A questo punto bisogna riempire con il composto la parte interna di metà delle sarde  facendo pressione sull’altra metà affinché la farcia aderisca al pesce.  Friggere poi in olio bollente e servire ben calde oppure informare a 180° per circa 20 munuti  in una teglia ricoperta di carta  forno irrorando con un  filo di olio , in questo caso servire con abbondante pinzimonio. Le vostre sarde a beccafico sono pronte per essere gustate. Buon appetito!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Invitanti e saporite, prepariamo le sarde a beccafico: intramontabile bontà della tradizione messinese

MessinaToday è in caricamento