Economia

A Messina il 12esimo congresso del Movimento Cristiano Liberatori: "Il sud ha bisogno di una grande scossa"

Al teatro "Vittorio Emanuele" oltre 200 delegati regionali per il rinnovo della cariche. Presente anche il presidente nazionale Castaldi: "Occorre creare lavoro, basta con l'assistenzialismo nel Mezzogiorno"

La “Questione Meridionale” come strategia per lo sviluppo del Paese e il ruolo del Movimento Cristiano Lavoratori in Sicilia. Questo l'argomento principale del XII congresso regionale svoltosi questa mattina nella sala Sinopoli del Teatro Vittorio Emanuele di Messina.

Dopo 4 anni si sono riuniti oltre 200 delegati provenienti da tutte le province, per rinnovare gli organi regionali alla presenza del presidente nazionale Carlo Costalli, di Alfonso Luzzi della presidenza generale MCL, dell’assistente ecclesiastico nazionale don Francesco Poli e del presidente regionale uscente Fortunato Romano.

Il Mezzogiorno, il valore del capitale umano, la formazione, le infrastrutture i temi sui quali i delegati hanno sviluppato il confronto, soffermandosi poi sul ruolo dei giovani, la funzione dei corpi intermedi e le politiche familiari.

A presenziare i lavori di oggi è arrivato il presidente generale del MCL Carlo Costalli. A lui il compito di fare una riflessione sul ruolo del movimento per il rilancio del Mezzogiorno.

"Il sud ha bisogno di una grande scossa - ha spiegato Costalli -  serve una grande iniziativa. C'è chi lavora per dividere il Paese, ma la spinta deve venire dalla società civile con coraggio. Non scappano solo i cervelli, ma anche tanti lavoratori. Bisogna creare occasioni di lavori e chiudere con l'assistenzialismo".

Sono intervenuti il v escovo Ausiliario Monsignor Cesare Di Pietro, don Sergio Siracusano, direttore dell’Ufficio Regionale per i problemi Sociali e del lavoro della Conferenza Episcopale Siciliana, gli assessori regionali Bernardette Grasso e Marco Falcone, il sindaco di Messina Cateno  De Luca, il segretario regionale della Cisl Sebastiano Cappuccio, il presidente Regionale del Forum delle Associazioni Familiari Dario Micalizio oltre a una nutrita rappresentanza delle più importanti sigle del terzo settore.

Al termine dei lavori il congresso Regionale ha rieletto alla presidenza per i prossimi 4 anni Fortunato Romano, e nominato al consiglio Giacomo Accardi, Vincenzo Barcellona, Angela Barone, Pietro Bono, Michele Cristaldi, Giorgio D’Antoni, Piergiuseppe De Luca, Michele De Maria, Gaetano Drago, Cardella Roberta, Gaetano Lamberto, Rita Daniele, Alfio Marchese, Paolo Ragusa, Cipriano Sciacca, Fausto Terrana, Giovanni Terranova, Gianluca Vece e Lillo Zaffino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Messina il 12esimo congresso del Movimento Cristiano Liberatori: "Il sud ha bisogno di una grande scossa"

MessinaToday è in caricamento