Giovedì, 28 Ottobre 2021
Economia

Detrazione spese sportive solo con pagamenti tracciabili, Pergolizzi: "Le società di Messina sono pronte?"

Da quest'anno è possibile recuperare parte della spesa solo con assegni o pagamenti elettronici. L'esponente di LiberaME chiede al sindaco se intende obbligare palestre, associazioni o club a dotarsi di Pos

La finanziaria 2007 permette alle famiglie di recuperare parte delle spese sostenute per l’iscrizione annuale dei ragazzi ad associazioni sportive, palestre, piscine ed altre strutture ed impianti sportivi
destinati alla pratica sportiva dilettantistica. Ma con l'aggiornamento del 2020 la detrazione fiscale può avvenire solo se il pagamento avviene tramite metodi tracciabili come bonifico, assegno o carta di credito.

Una modifica che impone alle società sportive di adeguarsi e utilizzare stumenti che permettono il pagamento elettronico.

Da qui l'interrogazione del consigliere comunale Nello Pergolizzi che chiede al sindaco se le realtà sportive di Messina hanno già provveduto a munirsi di Pos.

"Ogni anno - precisa l'esponente di LiberaME - una famiglia può recuperare dalla sua tassazione l’importo massimo di euro 39.90 per ogni figlio con età compresa tra i 5 ed i 18 anni che pratica attività sportiva dilettantistica, allegando alla sua dichiarazione dei redditi una ricevuta della ASD, a condizione di avere capienza nella tassazione Irpef".

Pergolizzi chiede dunque a De Luca se "intende obbligare le società che a tutt’oggi gestiscono gli impianti sportivi comunali, a dotarsi di apparecchiature che garantiscano agli utenti il diritto di poter effettuare pagamenti tracciabili".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Detrazione spese sportive solo con pagamenti tracciabili, Pergolizzi: "Le società di Messina sono pronte?"

MessinaToday è in caricamento