rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Economia

Supermercati, la Gicap ammessa al concordato preventivo: una operazione da 300 milioni

L’udienza è stata fissata al 20 novembre, quando si voterà la proposta. Asseveratore  è il commercialista Enrico Spicuzza. Si apre una fase delicata per i creditori, soprattutto per i circa 700 lavoratori che saranno ammessi al cento per cento

E’ stata ammessa al concordato preventivo la Commerciale Gicap. Si tratta di un concordato in continuità aziendale condotto da terzi, il più importante a Messina dal momento che tiene in considerazione un volume di affari di quasi trecento milioni. L’udienza è stata fissata al 20 novembre quando si voterà la proposta di concordato. Asseveratore  è il commercialista Enrico Spicuzza.

Adesso si apre una fase importante per i creditori, soprattutto per i circa 700 lavoratori che saranno ammessi al cento per cento. Il concordato è passato infatti con queste condizioni: i lavoratori sono considerati creditori privilegiati a cui saranno riconosciuti anche gli interessi dalla data della domanda.

Nel frattempo i 42 supemercati Gicap sono in gran parte passati in gestione soprattutto a Like Sicilia, uno dei terzi che conduce la gran parte dei punti vendita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Supermercati, la Gicap ammessa al concordato preventivo: una operazione da 300 milioni

MessinaToday è in caricamento