Giovedì, 28 Ottobre 2021
Economia

Cassa Depositi e Prestiti, 4.400 mutui rinegoziabili per oltre 1,5 miliardi

Sarà possibile a partire dal 6 gennaio. Così la ripartizione nelle province

Cassa Depositi e Prestiti dà inizio alle operazioni di rinegoziazione dei mutui con gli enti territoriali a partire dal prossimo 6 maggio. Nelle Province siciliane sono rinegoziabili oltre 4.400 mutui per oltre 1,5 miliardi.

Nello specifico, secondo quanto rende noto Cdp, ad Agrigento: oltre 250 mutui rinegoziabili per un debito complessivo residuo di circa 60 mln; Palermo: oltre 550 mutui rinegoziabili per un debito complessivo residuo di oltre 500 mln; Catania: oltre 1.000 mutui rinegoziabili per un debito complessivo residuo di oltre 390 mln; Messina: circa 1.000 mutui rinegoziabili per un debito complessivo residuo di circa 250 mln; Caltanissetta: circa 150 mutui rinegoziabili per un debito complessivo residuo di oltre 47 mln. E ancora Enna: circa 90 mutui rinegoziabili per un debito complessivo residuo di circa 20 mln; Ragusa: circa 530 mutui rinegoziabili per un debito complessivo residuo di oltre 130 mln; Siracusa: oltre 400 mutui rinegoziabili per un debito complessivo residuo di oltre 114 mln; Trapani: oltre 380 mutui rinegoziabili per un debito complessivo residuo di oltre 97 mln.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassa Depositi e Prestiti, 4.400 mutui rinegoziabili per oltre 1,5 miliardi

MessinaToday è in caricamento