Studenti al Marina di Capo d'Orlando contro la plastica fanno visita al robot “spazza mare”

L'iniziativa nell'ambito della campagna nazionale #PlasticFreeGC. E' stato possibile vedere da vicino l’efficacia del seabin in grado di materiali di ogni genere caduti in acqua

Dodici giovanissimi studenti del Comune di Tortorici al Marina di Capo d'Orlando per incontrare la Guardia Costiera e il personale della Motovedetta CP 566. L'iniziativa nell'ambito della campagna nazionale #PlasticFreeGC.

I ragazzi del Campo Scuola “Anch’io sono la Protezione Civile” organizzato dal commissario del comitato del Tirreno Nebrodi-Croce Rossa Italiana Lucia Milone, dopo essere stati accolti nella sede dell’Ufficio Locale, si sono trasferiti al Marina di Capo d’Orlando dove hanno potuto vivere un momento educativo ambientale sull’importanza della risorsa mare e sull’attività posta in essere dalla Guardia Costiera in contrasto alla dispersione delle plastiche e microplastiche nell’ambiente.

Con il supporto del personale della direzione portuale del Marina è stato possibile vedere da vicino l’efficacia del seabin, moderno “robot spazza mare” in grado di recuperare materiali di ogni genere caduti accidentalmente in acqua per essere successivamente avviati correttamente a smaltimento nel regolare ciclo di raccolta dei rifiuti: uno strumento importante ed efficace di contrasto all’inquinamento marino fortemente voluto dalla Direzione del Marina in linea con le moderne green policies.

La visita si è poi conclusa a bordo della Motovedetta CP 566 dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Sant’Agata Militello, rischierata presso il porto di Capo d’Orlando durante il periodo estivo in concomitanza dell’incremento dei traffici turistici e diportistici, dove il personale militare imbarcato ha illustrato il funzionamento degli strumenti di bordo e l’attività posta in essere a mare a difesa del mare e dell’ambiente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, un caso a Messina ma non è il ceppo "cinese": "Nessun allarme"

  • Da alcuni giorni non si avevano più sue notizie, anziana trovata cadavere in via del Carmine

  • Cede un tombino in via Dei Mille, 57enne sprofonda per cinque metri

  • "Abusi sessuali su paziente dopo averla drogata", infermiere del Policlinico in ferie forzate

  • Sorpresi a fare sesso in piazza Repubblica: multa e daspo per una coppia focosa

  • Il tesoretto all'estero di Francantonio Genovese? Va restituito con gli interessi

Torna su
MessinaToday è in caricamento