Politica Centro / Piazza Cairoli

Isola pedonale Cairoli, furioso il presidente del IV Quartiere: "Oggi è solo una piccola strada chiusa"

Alberto De Luca al vertice delle circoscrizione si sfoga contro chi vorrebbe il mantenimento dell'attuale area e coloro che hanno attaccato i commercianti della petizione. Lui ha un'altra idea

"Sono incazzato, quanto è successo e sta succedendo sull'Isola pedonale di piazza Cairoli è ridicolo, si sta parlando del nulla, sono molto arrabbiato": a dirlo il presidente del IV Quartiere Alberto De Luca che sull'area chiusa alle auto e sulla delibera di giunta (ancora non vista dalle parti del Consiglio comunale di riaprire il tratto al traffico) non si tiene nulla dentro dopo essere rimasto in silenzio nei giorni più caldi delle polemiche. 

Ma perché si scalda tanto? "Intanto chiariamo una cosa, anche io sono per le isole pedonali ma quella attuale di piazza Cairoli è uno schifo, è un aborto - dice De Luca - ho collaborato al lavoro del Piano generale del traffico urbano accompagnando il vicesindaco Mondello perché sono un conoscitore dei provvedimenti e vi posso dire che questa non è un'Isola come vediamo in altre città ma solo una piccola strada chiusa mentre le vere Isole sono più lunghe".

Qual è la sua ricetta? "Bisogna creare un'Isola pedonale vera, a Messina si può realizzare tra la rotatoria di via Tommaso Cannizzaro e farla proseguire per tutto il viale San Martino fino a via Santa Cecilia lasciando aperta alle auto solo la via Maddalena nel lato monte-mare mentre in tutte le strade limitrofe, chiuse ai mezzi, possiamo allestire delle piazzette tematiche ognuna differente dall'altra, questa è la mia idea di Isola pedonale".

Ma allora perché è molto arrabbiato? "Perché ho letto sui social e sulla stampa dichiarazioni di accusa molto pesanti contro centodieci commercianti che hanno firmato una petizione per proporre un'alternativa, li vogliamo ascoltare o no? La Politica deve studiare soluzioni non attaccare e invece ho letto anche da rappresentanti politici solo offese, da qualcuno è stato detto di non andare a comprare da questi commercianti, ma stiamo scherzando? Siamo davvero arrivati a un punto di non ritorno a Messina, sono molto incazzato perché l'Isola di piazza Cairoli così com'è non può andare, è tutto un degrado, e poi quando si parla ogni Natale di chiudere la via dei Mille ma ci rendiamo conto che la chiusura alle auto di quella sola strada produce il caos nelle altre? O facciamo finta di nulla? Ci sono troppi cagnacci arrabbiati che sputano giudizi senza conoscere".

Intanto la richiesta dell'associazione Messina Incentro di riaprire in via sperimentale sino a settembre piazza Cairoli alle auto non trova sponda tra gli uffici di Palazzo Zanca. Il sindaco De Luca ha detto sì ma in commissione Viabilità non è ancora giunta la proposta di delibera che dovrà essere votata dal Consiglio comunale dove la maggioranza appare propensa per la bocciatura. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Isola pedonale Cairoli, furioso il presidente del IV Quartiere: "Oggi è solo una piccola strada chiusa"

MessinaToday è in caricamento