Atm, i 5 Stelle portano in Regione i rebus liquidazione coatta e contenzioso sul chilometraggio

Missione a Palermo per la deputata Valentina Zafarana e il consigliere comunale Giuseppe Fusco. L'incontro con l'assessore ai Trasporti Marco Falcone. Pronta una transazione sul debito di 10 milioni di euro per i contributi non corrisposti

La Regione è pronta a presentare una transazione sul debito da 10 milioni di euro con Comune e Atm relativo ai rimborsi chilometrici.

Lo ha annunciato l'assessore ai Trasporti Marco Falcone ai rappresentanti del Movimento 5 Stelle Valentina Zafarana e Giuseppe Fusco, ieri in missione a Palermo per cercare di risolvere i rebus legati all'azienda trasporti.

Tra gli argomenti trattati, in particolare, il contenzioso sui contributi chilometrici dell’azienda dopo l’ordinanza della prima sezione civile del tribunale di Messina, emessa a seguito di ricorso, corretto e fondato, promosso dalla precedente Giunta, che lo scorso luglio ha riconosciuto al Comune di Messina e alla società un indennizzo pari a circa 10 milioni di euro, 5,4 dei quali destinati alle casse dell’Atm e 4,3 milioni a Palazzo Zanca.

"In base a quanto deliberato in ordinanza, diventata oggi provvisoriamente esecutiva, l’assessorato è intenzionato a presentare una proposta di transazione», spiegano Fusco e Zafarana, che sulla questione chiamano in causa il sindaco Cateno De Luca. «Se si procederà in tal senso, sarà compito del primo cittadino evitare una transazione al ribasso rispetto all’importo riportato nell’ordinanza, cosi come spetterà allo stesso sindaco sollecitare la Regione a versare la differenza del contributo anche per gli anni 2017, 2018, 2019".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Altra questione affrontata è quella relativa alla dichiarazione di liquidazione coatta amministrativa dell’Atm, alla luce della richiesta avanzata alla Regione dai commissari liquidatori dell’azienda dopo la bocciatura da parte del consiglio comunale del piano di liquidazione. "La risposta dovrebbe arrivare a breve, ma abbiamo motivo di credere che la Regione possa non ritenersi competente sulla nomina del commissario liquidatore", proseguono i pentastellati, che invitano l’amministrazione ad adottare le consequenziali azioni politiche ed amministrative nel caso in cui la richiesta fosse rispedita al mittente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo ricovero per coronavirus al Policlinico, una cinquantenne in arrivo da Patti: due impiegati in isolamento

  • Milazzo, secondo giorno di ricerche di Aurelio Visalli: città sotto choc

  • Nonno positivo al Covid, tre alunni della "Catalfamo" in quarantena

  • Si tuffano in mare a Milazzo nonostante la burrasca, ragazzi in balìa delle onde: un disperso tra i soccorritori

  • Disperso della Guardia Costiera, il testimone che ha allertato i soccorsi: "L'ho visto galleggiare e trascinato a largo"

  • Milazzo, il mare restituisce il corpo di Aurelio Visalli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento