rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Politica

Il bilancio della giunta De Luca, si parte con la "pagella" di Gallo: “10 per gli spettacoli, 6- per lo sport”

L'assessore racconta la sua esperienza al fianco del sindaco De Luca. Il primo di una serie di appuntamento per tirare le somme su questa amministrazione con un occhio puntato alle prossime elezioni

È tempo di voti per la Giunta De Luca. Ultimo ad arrivare in Giunta è il primo a sottoporsi al confronto social voluto dal sindaco è stato l’assessore Francesco Gallo che tra le sue deleghe ha quella degli spettacoli e dello sport ma, da poco, anche quella della scuola. E allora che voti siano.

“Mi assegnerei un voto alto, più vicino al 10 che all’8, per gli spettacoli ed i grandi eventi” spiega Gallo, “perché abbiamo lavorato in condizioni impossibili dovuti alla pandemia”. 

Ed ecco un elenco dei grandi eventi che nel 2022 toccheranno Messina. Dal Giro d’Italia che tornerà a Messina “con Vincenzo Nibali e dobbiamo essere all’altezza di fare bella figura” al concerto di Vasco Rossi che si terrà il 17 giugno, oppure Achille Lauro che “recupererà” la data persa a dicembre per il 15 luglio, mentre il 16 luglio toccherà a Clementino. “Assistere gratis al concerto di Achille Lauro è un lusso, a Messina si potrà fare”, ha rivendicato Gallo. 

E nel 2023, ci sono programmati già anche i concerti di Tiziano Ferro e Marco Mengoni. “Abbiamo fatto una scelta – ha detto De Luca – quella di puntare su Messina città degli eventi, città della musica”. “Eventi che producono un effetto moltiplicatore per l’economia cittadina”, ha aggiunto Gallo. 

Più severo sullo sport. “Un 6-, sono convinto che ci voleva più tempo e forse un atteggiamento e un approccio diverso da parte di tutti perché serviva più velocità, eppure gli uffici hanno fatto di tutto”. 

Questo dopo aver mostrato le foto degli ultimi lavori effettuati al Franco Scoglio, dal manto erboso alla copertura della tribuna stampa. “Da quanti anni non si spendevano soldi allo stadio?”, ha chiesto De Luca che ha ricordato come ci sia una programmazione per rendere l’impianto utilizzabile anche per altri eventi. 

Sullo sport, Gallo ha anticipato come andrà in Giunta la proposta per esentare le società sportive dal pagamento delle tariffe di utilizzo degli impianti sportivi gestiti dal Comune o aziende speciali sino a giugno 2022. “Un costo che rappresenta un pesante balzello e che varrà anche per l’Acr, un aiuto che si aggiunge all’avere a disposizione il Celeste per gli allenamenti”.

Quindi le politiche sportive. “Difficile fare spettacoli, difficile fare sport e quindi l’unico aiuto che potevamo dare era di natura economica. Un aiuto che non si vedeva da anni: 300mila euro per 170 società, certamente non risolutivo ma un segnale”.

Tra le deleghe anche quella dei rapporti con l’Atm, per lui che è arrivato alla poltrona di assessore proprio dal consiglio d’amministrazione dell’azienda trasporti. “Qui merito un bel voto ma conoscevo già la strategia, disegnata insieme a Campagna”.

Sui titoli di coda è arrivata la delega alla scuola e qui De Luca stesso rivendica il lavoro sugli edifici e sul trasporto scolastico ma anche sulla mensa. “Sembra tutto scontato – ha detto il sindaco - ma tutto dipende dall’approvazione dei bilanci che consente di non interrompere i servizi. La mensa iniziava a marzo, a febbraio quando andava bene. Abbiamo portato garanzia nella continuità dei servizi oltre che nella loro erogazione”. 

Sulla scelta del prossimo candidato a sindaco, Gallo si tira subito fuori “per raggiunti limiti d’età” ma punterebbe su chi ha avuto “una visione complessiva”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il bilancio della giunta De Luca, si parte con la "pagella" di Gallo: “10 per gli spettacoli, 6- per lo sport”

MessinaToday è in caricamento